Titolo

La propaganda anti-Euro e Twitter

1 commento (espandi tutti)

La realtà non è quella che si vede dai libri in un Campus americano, circondato da prati ben tenuti ma quella che si vive entrando in un ufficio pubblico o ospedale italiano ogni giorno. E questa realtà, che è un fatto culturale non si cambia in sei mesi o un anno ma ci vorranno, probabilmente generazioni. E di queste miserevoli realtà il dibattito deve necessariamente tenere conto.

Siamo d'accordo, la Realtà in se' non conta ma conta l'opinione che ce ne facciamo. Lo aveva già scritto Epitteto secoli fa: "Ciò che tormenta gli uomini non è la realtà ma l’idea che se ne fanno." O anche “Noi non soffriamo per i fatti, ma per la rappresentazione che noi abbiamo dei fatti.”

Quindi conta la visione della realtà, fatto culturale, vero, ma per prima cosa fatto "individuale".
Ma non sono affatto d'accordo che servano decenni o generazioni per cambiare visione della realtà. Qui puo' venirci in soccorso quel genio di nome paul watzlawick, uno psichiatra ricostruttivista esperto nella riconfigurazione e ricostruzione di realtà cliniche (qui lo interptreterei in modo esteso come "visioni errate della realtà che ci fanno male di di cui siamo prigionieri").  Lui aveva sviluppato, usando strumenti come la Games Theory ed anche il paradosso, metodologie rapide di cambiamento. Consiglio questa lettura come aperitivo di letture molto piu' sostanziose qui e qui (e mi riferisco ai libri, non al riassunto di wiki).

Il primo lo trovo qui in formato PDF. Il succo è che noi possiamo rapidamente cambiare visione prospettica delle cose, sia quando la realtà (la visione che ne abbiamo) ci crolla addosso (vedi per esempio muro di Berlino) sia quando un esperto ci guida nel percorso di cambiamento. Ma qui torniamo al tema: .... l'esperto. Paul Watzlawick non era certo un Dulcamara.  Faceva ricerca operativa in un team (il Mental Research Institute di Palo Alto, in california) e costantemente era in stretto contatto con altri (Beavin, Jackson, Weakland, Fisch).

Insomma anche il cambiamento rapido è possibile, se hai l'aiuto degli esperti giusti.