Titolo

La propaganda anti-Euro e Twitter

2 commenti (espandi tutti)

Lira vs Euro

amadeus 7/8/2013 - 15:59

Ammesso e non concesso che l'Italia sarebbe oggi in una situazione economica migliore se non avesse aderito all'euro (si tratta di un tema che può essere tranquillamente discusso senza che Bisin si offenda, anche perchè non c'è la prova controfattuale :-)), da tale presupposto non discende che oggi per l'Italia sarebbe vantaggioso abbandonare l'euro. Come noto così come non è possibile far rientrare il dentifricio nel tubetto (senza distruggere il tubetto) non è possibile uscire dall'euro senza rinnegare gli impegni assunti (ovvero senza fare default). Il problema non è il confronto tra l'Italia sovrana della propria moneta con  l'Italia schiava di Francoforte (Frankfurt è meglio altrimenti possono venire strani pensieri). Il problema è che l'eventuale abbandono dell'euro avrebbe dei costi assai superiori ai vantaggi. Invece, l'artificio retorico che solitamente usano i sostenitori dell'uscita dall'euro è proprio questo: dapprima evidenziano alcuni potenziali vantaggi che avrebbe la sovranità monetaria e la propria banca centrale e da ciò ne derivano che si starebbe meglio senza euro. In realtà non si riparte da zero e il passato conta (altrimenti basterebbe azzerare il debito pubblico e tenersi pure l'euro...).

PS: I potenziali vantaggi della sovranità monetaria, ovvero la flessibilità che deriva dalla svalutazione del cambio, non sono altro che la controprova dell'incapacità della politica di dotare il paese di una flessibilità equivalente attraverso il funzionamento dei mercati e delle istituzioni.

offeso

alberto bisin 7/8/2013 - 22:23

Sono cosi' offeso che il mio post, con Brighella, e' sulla stessa lineea. PS l'argomento che se fosse stato un errore entrare allora perseverare e' diabilico e' fatto ripetutamente da Bagnai e altri. E' un argomento che' puo' essere solo dettato dalla stupidita' del mezzo (Tw), altrimenti chi lo fa non sarebbe in grado di attraversare la strada