Titolo

FARE, un partito territoriale

1 commento (espandi tutti)

Il messaggio di Fare si è dimostrato calibrato per rispondere alle esigenze fiscali del tessuto imprenditoriale industriale del Nord-Est (e dei professionisti legati a questo sistema, quali avvocati, commercialisti, architetto, bancari ecc.). In questo Fare è avvicinabile alla Lega ed altri movimenti indipendentisti.
DOMANDA: Come estendere non solo nel territorio, ma anche a tutte le categorie sociali, il nuovo modello sociale capitalistico, meritocratico, liberale e libertario, di matrice sostanzialmente anglossassone, proposto da Fare?
Alcune risposte che mi sono dato
-1) Occorre spiegare in termini comprensibili, sintetici e convincenti la possibilità un cambiamento nell’intera società, senza che ne venga percepita la sola tematica fiscale a vantaggio di una categoria pur ampiamente meritevole.
-2) Occorre spiegare, nei medesimi termini, come rendere il Sud un terreno fertile al nuovo sistema, cioè come infondere nel Sud libertà imprenditoriale senza la quale ogni proposta è vana.
-3) In ogni caso occorre spiegare come demolire il vecchio sistema, ormai radicato nel tessuto economico.
Il M5S lo ha fatto, almeno sulla carta. In particolare con lo slogan “una testa un voto”, cioè con la promessa di una utopistica (almeno oggi) democrazia diretta del cittadino. Il movimento 5S è diventato protesta e speranza in ogni regione italiana, per ogni categoria sociale e per ogni persona aspirante ad una società ed economia libera.
CP