Titolo

L'economia sociale di mercato, commenti

1 commento (espandi tutti)

hanno sempre affermato che il capitalismo è una condizione non sufficiente ma necessaria allo sviluppo economico.

Le imprese ovviamente pensano solamente a massimizzare i profitti e non importa a loro in quale modo. Deve essere lo Stato in grado di trovare delle soluzioni a limitare certe situazioni per tutelare tutti gli individui, senza osteggiare però le medesime imprese.

 

Stai sbagliando chi si deve assumere le proprie responsabilità, in quanto facente parte dello Stato e quindi rappresentante della comunità.

 

Senza crescita, con debito pubblico e inflazione che salgono secondo te quale sarà la conclusione? La verità è che le persone vogliono sempre più soldi, lamentarsi e non guardare alla realtà dei fatti e alle possibili soluzioni è da mentecatti.

 

Indubbiamente in Cina, in India, ma anche in Italia ci sono particolari categorie che si avvantaggiano. Ma questo per colpa del governo, non delle imprese.

Senza investimenti esteri quei Paesi starebbero ancora oggi morendo di fame, facile parlare quando prima non avevano niente e oggi per fortuna possono arrivare al nostro livello di vita.

Bisognerebbe essere contenti di questo, certamente hanno dovuto fare e fanno dei sacrifici soprattutto gli operai di certe imprese. Sembra comunque che dal lato delle condizioni degli operai stia migliorando la situazione.

 

Sulla Germania mi spiace ma devi portare dei dati, perché fino alla riforma del lavoro stavano soffrendo come noi oggi, e dopo sono ripartiti con la crescita. Purtroppo la realtà dei fatti dice qualcos'altro, se si sono indebitati non glielo ha chiesto nessuno. Così come negli USA.

Le banche possono essere fatte fallire e vendute, e si possono far finire anche i soliti magheggi attraverso la politica monetaria.