Titolo

Uccidere Linate per far crescere Malpensa? Una pessima idea

5 commenti (espandi tutti)

È una domanda seria? Ha già risposto elena d.p. più sopra:

Il Malpensa Express fa 131 corse al giorno dalle 4:28 alle 0:28, di queste 80 sono da/per Milano Cadorna (46 delle quali non-stop) e 51 da/per Milano Centrale (di cui 11 con fermate solo a Garibaldi e Bovisa).

Ripeto con parole mie: Malpensa è collegato tutto il giorno con treni ogni 30 minuti alla Stazione Centrale di Milano (e da lì via ferrovia con tutta Italia), e con treni ogni 30 minuti alla stazione Cadorna (pieno centro), entrambi i percorsi con fermate intermedie per interscambiare con treni suburbani (Bovisa, Garibaldi) e linee metropolitane. Linate invece è collegata con una misera linea bus locale, la 73 che parte da San Babila e non incrocia nessuna altra linea di trasporto su ferro. Non parliamo di Orio. In altre parole Malpensa è raggiungibile con i mezzi pubblici molto più comodamente di Linate, specialmente da tante zone di Milano stessa e provincia.

 

Anche per il traffico privato, Malpensa è collegata via superstrada al sistema autostradale nazionale addirittura a due autostrade, mentre per Linate ci si infogna direttamente nel traffico cittadino. Quindi dire che non si è fatto niente sui trasporti è falso (al massimo, che si era in estremo ritardo quando fu inaugurato Malpensa 2000).

 

Il vantaggio di Linate non sta manco per niente nelle infrastrutture di trasporto, bensì semplicemente nella sua posizione felice a 6 km dal Duomo e (questo in comune con Orio) nel trovarsi in posizione più baricentrica nella Pianura Padana invece che a casa del diavolo come Malpensa. Possiamo strapparci i capelli per aver costruito un aeroporto con velleità intercontinentali laggiù, ma non so quanto sia utile questa polemica per risolvere la questione.

 

Sulla problematica economica non ho niente da aggiungere visto che ho molto più da imparare leggendo il post e i commenti.

 

Fabrizio

Andare a Linate da San Babila costa 1,5 euro, mentre andare a Malpensa con l'Express costa 11 euro. Ma questo è irrilevante no?

Che c'entra Alessio? Si sta parlando di connessioni e sotto questo punto di vista Munchner fax a ragione da vendere. Linate a pessimi collegamenti (prova ad arrivarci la sera e ad abitare fuori Milano) ma un'ottima posizione che purtroppo gli impedisce di ingrandirsi ulteriormente. Invece Malpensa a discreti collegamenti, ma pessima posizione (in generale rispetto al bacino d'utenza, per me personalmente è fantastica).

In merito al tuo appunto non è mica che tutti quelli che prendono l'aereo abitano a Milano centro, se usi i mezzi viaggi con valigie e non sei pratico forse preferisci arrivare in centrale piuttosto che in San Babila.

Poi se arrivi di sera senza auto Linate è veramente pessima.

Giusto, finché il centro del mio mondo è San Babila. Se l'obiezione è questa, allora propongo di chiudere via Larga al traffico e farci una bella pista aeroportuale, così ci si arriva addirittura a piedi e aggràtis. :-) Ok, con questa battuta magari mi sono delegittimato, ma restando seri, invece io posso portarti a controesempio tutta una serie di itinerari che non partono da San Babila ma dalla periferia o provincia di Milano in generale o anche nord Italia (perché non è che tutti partano o vadano in centro a Milano, ci sono aziende, industrie, uffici e abitazioni private pure fuori) in cui è più comodo andare a Malpensa e gli 11 euro potrebbero essere niente rispetto al fatto che per andare a Linate dagli stessi punti fuori dal centro l'unica alternativa ragionevole (considerando tempi di viaggio, traffico, bagagli al seguito) è il taxi o l'auto privata, con costi aggiuntivi per la corsa o per il parcheggio in aeroporto.

Comunque ripeto che non intendo entrare nel merito dell'articolo perché non ne ho assolutamente le competenze, né il mio intervento vuole essere per forza a favore o contro la chiusura di Linate. Mi premeva di respingere l'obiezione che non ci siano i collegamenti per Malpensa; e io a quello ho risposto, non a obiezioni sul loro costo. O ho capito male? Non fatemi bruciare i miei tre commenti in questa maniera a forza di distinguo non necessari :-) Peraltro, possiamo portare svariati esempi nel mondo (Monaco, Berlino i primi che mi vengono in mente) dove l'aeroporto è stato portato più distante dalla città e il prezzo del trasporto pubblico è cambiato di conseguenza. E quindi? Probabilmente non è il biglietto del tram il criterio giusto o almeno l'unico da considerare, sbaglio?

Fabrizio

Domande serie

amadeus 17/9/2012 - 14:01

Premessa: quando sarebbero serviti di più, ovvero al momento del lancio del nuovo aeroporto,  i collegamenti non erano ancora pronti. Questa è una ulteriore dimostrazione della bravura e lungimiranza dei protagonisti.

 

La situazione di oggi è ancora carente: a) perchè il MXP Express ci impiega ancora troppo tempo a percorrere il tragitto  (e non è nemmemo sempre in orario) b) il percorso in taxi è troppo caro (ad esempio tu ben saprai che a MUC bastano 60-65 euro) contro i 90 di MI (che però sono una tariffa agevolata che riguarda la città e non l'hinterland che ne avrebbe maggiormente bisogno).  c) per il parcheggio nei pressi dell'aeroporto servono quasi 30 euro al giorno. Lasciamo stare il paragone con LIN.

In ogni caso la mia domanda era di immaginare cosa accadrebbe se venissero chiusi LIN e BGY, come proposto da Edp, senza dimenticare che MXP aveva l'ambizione di diventare il principale aeroporto del nord Italia e non solo di Milano e senza dimenticare che i monopolisti non fanno sconti.

 

Se vogliono provare a  pianificare possono farlo a condizione che rispondano alle domande.