Titolo

Uccidere Linate per far crescere Malpensa? Una pessima idea

1 commento (espandi tutti)

idiozie

marco esposito 15/9/2012 - 17:02

Se Gian Luca desidera ti può rispondere nel merito, io non difendo nè MXP, nè LIN o BGY, ma le idiozie mi danno fastidio, e i pianificatori centralizzati alla "so tutto io" sono una summa di idiozie e supponenza.

Sopra dici MXP è meglio collegata di BGY, allora spiega perchè la gente va a BGY, visto che è piccolo, brutto e mal collegato, non dire "andrebbero tutti a MXP se BGY fosse chiuso (o LIN) ", perchè stai stabilendo  tu  cosa gli altri vogliono.

 

Ora, si può naturalmente decidere che Milano e l'intero bacino di riferimento di Malpensa abbiano il proprio aeroporto intercontinentale di riferimento non in Malpensa, ma in altri grandi scali europei

I pianificatori erano in Urss, se ti piace il sistema c'è la Corea del Nord, io preferisco scegliere se volare da MXP, LIN o BGY in base al posto dove vivo e dove devo arrivare, pagando il minor prezzo possibile, MXP intercontinentale non decolla perchè gli intercontinentali li gestisce Alitalia, che costa cara e offre poco. La tua soluzione la conosco: obblighiamo tutti i cittadini italiani a volare Alitalia e ti faccio vedere se LIN non chiude, perchè è questo che stai proponendo. Vuoi che ti ricordi la storia per farti capire l'idiozia che hai scritto sui 38 mln di passeggeri  da Milano, confondendo transiti, arrivi, destinazioni, point to point?  Allora MXP apre, LIN chiude, eccetto la tratta Milano Roma (che è in monopolio, tanto che i paasseggeri preferiscono il treno, ma potremmo sempre obbligarli con una leggina a usare solo l'aereo), MXP fa 20 mln di passeggeri e l'ALITALIA fallisce. Fallisce a nostre spese, ma questo è un dettaglio, e fallisce soprattutto perchè nessun vettore al mondo gestisce due hub intercontinentali,  sì lo so, la tua soluzione è di chiudere anche FCO, che è lontanuccio, ma bastardo, ma io, senza capire di trasporto aereo, come te, grande esperta del settore e attenta pianificatrice, potrei decidere di partire da Parma (che ti sei dimenticata di chiudere) con Ryan Air, atterrare a Londra Stansted e farmi un bel interconinentale da Gatwick, perchè il lume vale la candela.

Cari pianificatori, ricordatevi che il mercato decide cosa è meglio, e se esistono 17 mln di passeggeri che vogliono viaggiare da altri aereoporti non sarete voi a decidere che poi dovranno partire da MXP.

Ultima nota sui vettori low-cost : nessuno gli impone di andare su aereoporti "secondari" (easy jet difatti non lo fa, ma non è un low cost tradizionale), come scrivi tu, ci vanno per convenienza economica, solo nella mente bacata dei pianificatori qualcuno impone a Ryan Air di volare a Lille o a Hahn piuttosto che a Paris-Charles de Gaulle o Frankfurt.


Buona pianificazione aerea.


P.s. Io sono favorevole alla chiusura di tutti quegli aereoporti  che sono aperti solo grazie ai sussidi pubblici. E l'elenco è lungo. Ma non include nè LIN, nè BGY.