Titolo

Quanta flessibilità è necessaria?

1 commento (espandi tutti)

Guarda, Alessandro, mi scuso per l'aggressivita' del mio ultimo commento che a rileggermi ho trovato eccessiva.

Pero'  trovo molto fastidioso questo modo di dibattere sul mercato del lavoro italiano, ovvero citare solo gli esempi empirici che supportano certe tesi teoriche. Gli altri dati (abbastanza sotto gli occhi di tutti giacche' Germania e Francia sono a due passi) si ignorano, o se proprio ci si sbatte sopra sono l'eccezione che conferma la regola (tutta fortuna).

 

Mi dispiace per te, ma puoi sempre cercare di passare dalla parte di chi cerca di specializzarsi in prodotti innovativi, come cerco da sempre di fare io.

Ottimo per te, ma guarda che con "noi" non intendevo il sottoscritto ed i suoi amichetti, intendevo l'Italia.