Titolo

Protezione dell’occupazione: cosa sappiamo e cosa no. Parte 1: teoria

2 commenti (espandi tutti)

x enrico

chemist 28/2/2012 - 17:44

Lavorando per una multinazionale che opera in settori a tecnologia avanzata con sedi operative in tutti i continenti e sede legale a Singapore direi di non potermi considerare così sprovveduto su cosa significhi competere nel mondo globalizzato.
Ma posso sempre imparare.

x chemist

enrico 28/2/2012 - 17:51

perfetto.
allora non c'è alcun conflitto sociale insanabile.
Da sempre i lavori meno produttivi sono stati abbandonati.
Difendere posti di lavoro improduttivi non può che peggiorare la situazione.
Ogni obiezione a tale inevitabile processo è pura ideologia