Titolo

Protezione dell'occupazione: alcuni effetti economici e un'idea per riformare

1 commento (espandi tutti)

In Europa c'è una richiesta inaudita di persone capaci di mettere mano sui software SAP. Da mia moglie sono mesi che cercano qualcuno con almeno 2 anni di esperienza (2, non 20!), ed offrono pubblicamente un salario base lordo di 63 mila Euro annui, più svariati benefit (alcuni anche abbastanza importanti), ed hanno ricevuto poche risposte perché essendo a meno di 100km da Londra, ne subiscono la concorrenza, ed a Londra per quel tipo di lavoro paagano almeno 75 mila Euro annui lordi di stipendio base. Questo nel momento in cui c'è disoccupazione record nel Regno Unito. Quante scuole di SAP ci sono in Sicilia, o in Calabria, o in qualsiasi altra zona ad elevata disoccupazione giovanile del Bel Paese? Zero.

Mia moglie ha conosciuto un architetto Britannico che con la crisi del 2008-09 ha deciso di cambiare carriera, se n'è andato in India a farsi corsi su corsi su SAP (perché non è che nel RU la situazione sia migliore che in Italia per quanto riguarda la formazione di un certo livello, almeno nel mio campo, oggi giorno offre di più l'India), ha lavorato in India per un anno per quattro copechi, ed oggi si vende come consulente (con un paio d'anni di esperienza, quindi poco più che junior) per 415 Euro lordi al giorno (che per un consulente SAP sono una tariffa abbastanza bassa).

Questo è un caso che conosco personalmente, ma chissà quanti altri lavori simili ci sono per i quali c'è una richiesta importante anche in piena recessione, e per i quali se un europeo volesse formarsi, gli tocca andarsene in Cina o in India?