Titolo

L'angolo della posta. Si possono criticare le vacche sacre?

1 commento (espandi tutti)

r.

tizioc 17/2/2012 - 13:42

Il problema di cosa sia "commerciabile" o meno, non è (o non è soltanto) un problema "filosofico", ma è innanzitutto un problema giuridico

Può anche essere così, ma il diritto ha fondamenti sia economici (si pensi al rispetto dei diritti di proprietà, al principio del least cost avoider ecc.) che etici.  Rodotà non spiega da nessuno dei due punti di vista perché si dovrebbe fare una distinzione tra i due contratti.  Fare del rozzo moralismo, con paragoni a dir poco fantasiosi tra le pratiche del regime nazista e quelle di cui si discute, è ben diverso dal dire qualcosa di convincente dal punto di vista etico, anche se si considera che il nostro scrive su un quotidiano e non su una rivista di filosofia o di diritto.  Volendo essere oltremodo caritatevoli, tutto ciò che si può dire è che potrebbe anche avere ragione, ma non ha fatto nulla per dimostrarlo.