Titolo

L'angolo della posta. Si possono criticare le vacche sacre?

1 commento (espandi tutti)

Premetto che di solito Rodotà mi sembra una persona saggia ed equilibrata, tuttavia nel caso in questione mi sembra altrettanto evidente che abbia scelto l'esempio sbagliato per fare il suo sermone sulla dignità umana;  sbagliato soprattutto per lui e per le sue argomentazioni. Infatti se le premesse sono errate anche le conclusioni rischiano di fare la stessa fine, come ha ampiamente illustrato il prof. Brusco. In estrema sintesi: stavolta Rodotà l'ha fatta fuori dalla tazza.

 

Spesso (se non sempre) i nomi attribuiti ad un prodotto commerciale sono studiati attentamente.  In particolare si cercano di evitare i nomi che possano evocare sensazioni spiacevoli. Ad esempio, le assicurazioni sono tutte sulla vita (anche se c'è il caso vita, che solitamente genera una rendita=pensione  per il benficiario quando l'assicurato rimane in vita, e il caso morte che mira a lasciare un capitale agli eredi dello scomparso, che evidentemente 'deve' morire se vuole che l'assicurazione paghi).  I bond DB in questione non si sottraggono a qs regola: infatti si chiamano Kompass Life (e non Kompass Death), tuttavia qualche 'burlone' si è divertito a chiamarli Death Bonds (forse perchè non si è preoccupato di analizzare come funzionano oppure perchè voleva semplicemente 'sputtanare' l'emittente).

E' assai probabile che Rodotà abbia accettato acriticamente la definizione di bond-morte, senza controllarne il contenuto, costruendo sulla stessa il suo pistolotto. Giustamente il prof. Brusco ci ha spiegato, con abbondanza di argomenti, che Rodotà (che, almeno del caso in questione, non merita la targa di prof.) non ha fatto una bella figura e avrebbe fatto meglio ad approfondire un po' di piu' la questione.

 

Provo a riassumere: 'secondo il prof. Rodotà bisogna abolire le pensioni ed i vitalizi in genere perchè sono contrari alla dignità umana.'  Com'è ?