Titolo

Il manuale di navigazione del timoniere del Titanic

7 commenti (espandi tutti)

A me risulta che Tremonti sia laureato solo in giurisprudenza, cosa che rende improbabile la professione di commercialista.

La levatura di molti politici della fascia prealpina ed alpina non mi sembra molto inferiore a quella di politici di altre fasce territoriali, magari più noti al pubblico, perloro merito o colpa. A meno che si pensi che vivere nelle vallate alpine, magari al confine con la Svizzera e dopo avere attraversato tre secoli di dominazione grigiona, li abbia trasformati in selvaggi o poco più.

In ogni caso, avete tenuto un linguaggio che - se fosse stato usato riguardo ad altre popolazioni italiche - sarebbe stato considerato razzista.

In ogni caso, avete tenuto un linguaggio che - se fosse stato usato riguardo ad altre popolazioni italiche - sarebbe stato considerato razzista.

Condivido la considerazione.

E' vero che la profesione di Tremonti per essere corretti e' "avvocato tributarista".

Onestamente non capisco dove abbiamo usato epiteti razzisti contro una popolazione. Abbiamo semplicemente osservato che il leghismo si e' diffuso dalle zone prealpine (tipo Varese) alle citta' piu' grandi tipo Milano (Formentini ricorda qualcosa?) o Torino (chi ha vinto le ultime elezioni regionali in Piemonte?).

Mai detto, scritto o pensato che i politici di Sondrio o di qualsiasi altra parte d'Italia siano inferiori a chicchessia; mai detto scritto o pensato di selvaggi in relazione ad abitanti di una zona o regione.

In compenso dico, scrivo e penso da tempo che gli elettori leghisti siano per lo piu' razzisti e xenofobi. Altrimenti non voterebbero per Bossi o Borghezio dopo averli sentiti parlare un solo minuto.

In ogni caso, avete tenuto un linguaggio che - se fosse stato usato riguardo ad altre popolazioni italiche - sarebbe stato considerato razzista.

Condivido anche io la considerazione. Aggiungo anche che il termine "razzismo" ha un uso evidentemente inflazionato, inappropriato e viziato da propaganda sia nella societa' italiana sia da parte dell'autore dell'articolo nei commenti.

Quale sarebbe la razza o la "popolazione italica" vittima del mio razzismo e quale sarebbe l'epiteto o la frase razzista in questione?

..... io credo che ci si possa riferire a questa frase:
"Tremonti [.......] è stato incubato in posti come Sondrio e la cintura prealpina, per poi estendersi alla pianura e alle plebi inurbate".

Non ho alcuna difficoltà a ritenere che in te non ci fosse volontà di offendere popolazioni e territori, però dalle tue parole - inserite nel contesto - sembra trasparire un certo disprezzo per un ambiente che figura quale humus perfetto per gli approcci del "nostro eroe".
Come se ritenessi, invece, altre zone della penisola scevre da influenza su consuetudini comportamentali devastanti, in espansione altrove, e sull'affermazione di personaggi non certo migliori di costui e - spesso - ben più condannabili e deleteri.
Direi che si possa trattare di un equivoco, su cui può aver influito anche una sorta di orgoglio di appartenenza, ma l'impressione obiettivamente è questa.

Onestamente mi sembra una logica un po' strana.

Se scrivessi ad esempio che il fascismo fu incubato nella bassa padana e poi si diffuse tra la piccola borghesia urbana e i reduci dalle aspirazioni frustrate, sarei razzista nei confronti delle genti padane o dei piccolo-borghesi? O dei reduci? Di tutti i reduci?

Che la Lega si sia diffusa da posti tipo Bergamo, Treviso, Sondrio o Varese e' un fatto verificabile: basta guardare i risultati delle elezioni negli ultimi 25 anni.

Il razzismo non c'entra proprio niente. Al massimo c'entra la coda di paglia.