Titolo

Ragioniamo sull'F-35

4 commenti (espandi tutti)

Come ho scritto anche sotto, il numero di 131 è una "sparata" fatta solo per tentare di ottenere maggior coinvolgimento industriale.

Pura fantasia pensare di sostituire 1:1 Tornado, AMX e AV8B (non Sea Harrier).

L'unica necessità vincolante per il nostro paese è la versione B dell'F35 senza il quale la nostra nave Cavour diventerebbe solo una grande portaelicotteri, uno spreco di denaro IMMANE (visto che non esistono altri aerei STOL imbarcabili e che la nave è troppo piccola per operare con aerei convenzionali STOBAR o CATOBAR).

 

La soluzione meno costosa che comunque mantiene uno strumento miliìtare funzionante e credibile forse potrebbe consistere nel dotare di vere capacità multiruolo i Typhoon già acquistati (d'altra parte l'AMI pensa che la flotta intercettori si sovradimensionata negli attuali scenari) e nell'acquistare gli F35B per la Cavour (ammesso che tale versione non incappi nella scure dei tagli, visti i problemi e i costi astronomici che la affliggono attualmente).

 

 

Anche io ho pensato che 131 fosse semplicemente "a magic number", però gli aerei che saranno dismessi sono esattamente 131, quindi con qualcosa andranno sostituiti, a prescindere.

Hai ragione, gli aerei che usiamo non sono i Sea-Harrier, ma gli Harrier AV8B, che tra l'altro assembliamo noi su licenza, mi sono fatto ingannare dal nome Harrier.

Personalmente, da un punto di vista puramente economico, a noi conviene sostituire solo i Tornado con l'F35, il Typhoon/Eurofighter ha comunque delle limitazioni operative per gli attacchi al suolo, oltre a non essere uno stealth (vabbè, magari questo se ne può fare a meno), il principale è il profilo, diciamo che sostuiresti mele con pere, sempre frutta è, ma non sono esattamente la stessa cosa.

Non sottovaluterei le ricadute tecnologiche della partecipazione italiana al progetto F35, da questo punto di vista penso che se andassimo lì con un ordine di 22 aerei ci riderebbero in faccia, oltre che chiuderci per sempre ogni accordo di cooperazione, da questo punto di vista 90 aerei in dieci anni ci lascerebbero intatta la faccia e ci farebbe fare qualche risparmio, gli AMX si potrebbero pure riprogettare e tenere ancora in vita per lo scopo cui sono pensati, contro forze aeree moderne sarebbero inutilizzabili a prescindere, ma sembra che le rogne ce le andiamo a cercare solo in paesi meno tecnologicamente avanzati...