Titolo

Ragioniamo sull'F-35

4 commenti (espandi tutti)

le cui maggiori unità nel 1860 erano fregate a vapore costruite quasi tutte nei cantieri inglesi.

Wikipedia, che cita come fonte Lamberto Radogna, Storia della Marina Militare delle Due Sicilie (1734-1860), Mursia 1978, mi pare riporti (e dalla lista manca pure la Gaeta che era della stessa classe della Farnese e della Borbona!) una situazione ben diversa da quella che descrivi:

Forza navale a vapore del Regno delle Due Sicilie (1860)[10]
Tipo Nome Dislocamento (t) Cannoni Luogo e data del varo
Fregata Farnese 3.680 ... In costruzione (varata a Castellammare, 6 aprile 1861)
Fregata Borbone 3.444 54 Castellammare, 18 gennaio 1860
Fregata Archimede 1.306 10 Castellammare, 3 ottobre 1844
Fregata Ercole 1.306 10 Castellammare, 24 ottobre 1843
Fregata Ettore Fieramosca 1.400 10 Castellammare, 14 novembre 1850
Fregata Fulminante 1.410 12 Blackwall, 1848
Fregata Guiscardo 1.018 10 Gravesend, 1843
Fregata Roberto 1.018 10 Gravesend, 1843
Fregata Ruggiero 1.018 10 Gravesend, 1843
Fregata Tancredi 1.018 10 Gravesend, 1843
Fregata Sannita 1.300 10 Castellammare, 7 agosto 1846
Fregata Torquato Tasso 1.330 10 Castellammare, 28 maggio 1856
Fregata Veloce 962 10 Cowes, 1848
Corvetta Aquila 576 4 Inghilterra 1840
Corvetta Stromboli 580 8 Gravesend, 1844
Avviso Messaggero 250 6 La Ciotat, 1850
Avviso Saetta 250 6 La Ciotat, 1850
Avviso Antelope 154 4 Inghilterra, 1843
Avviso Delfino 70 4 Castellammare, 26 maggio 1843
Avviso Ferdinando II 183 6 Inghilterra 1833
Avviso Maria Teresa 330 4 Castellammare, 18 luglio 1854
Avviso Miseno 596 8 La Ciotat, 1844
Avviso Palinuro 596 8 La Ciotat, 1844
Avviso Peloro 292 4 Inghilterra, 1842
Avviso Rondine 154 4 Inghilterra, 1843
Avviso Sirena 354 6 Castellammare, 9 novembre 1859
Rimorchiatore Eolo (rimorchiatore) ... ... ...
Rimorchiatore Furia (rimorchiatore) ... ... Castellammare, 1838
Rimorchiatore Etna (rimorchiatore) ... ... Castellammare

ecco, appunto le principali e piu' recenti unita' navali Napoletane erano costruite a Castellammare... ma questo puo' anche non incidere sulla mia lettura del fatto storico. In fondo anche se si vendono armi ad uno Stato non e detto che subito dopo non si possa intralciarlo in politica estera o attaccarlo se conveniente. La Libia probabilmente possedeva ancora quanche Mirage francese.

errorie mio, avevo contato tutte le unità a vapore. Però: quasi tutte le unità erano comunque state costruite negli anni '40 e avevano un tonnellaggio e un armamento esigui (una fregata della US o Royal Navy portava da 28 a 44 cannoni, quelle borboniche 10), e la Borbone era l'unica unità paragonabile a quelle allo stato dell'arte (e con la maggior parte della sua artiglieria ancora a canna liscia). E non era nemmeno corazzata, tanto che fu costretta a ritirarsi dalle improvvisate batterie costiere garibaldine.Tanto per dire della "potente marina napoletana" 

resta aperta la questione della codardia o della scelta di campo dei Generali Napoletani, una specie di resa della piazzaforte di Augusta, solo cent'anni prima. Sono convinto che il Regno duosiciliano fosse al capolinea per evidenti ragioni storiche. Comunque il ventre molle della Sicilia (i cui baroni mal sopportavano la supremazia di Napoli capitale) offri' la migliore piattaforma per l'invasione del Regno. Sono certo che Churchill pensava la stessa cosa quando pensava all'invasione dell'Italia. L'Operazione Husky ed il suo sviluppo ne sono una potente dimostrazione.