Titolo

Letture per il fine settimana, 26-11-2011

1 commento (espandi tutti)

si potrebbe dare una deduzione pari al costo minimo dignitoso della vita, inclusivo di alloggio, che secondo me dovrebbe essere calcolato per provincia o regione

Perché mai?  Come ho scritto sopra, chi vive in una regione o provincia dal costo elevato può trasferirsi.

Trasferirsi per chi ha reddito medio-basso rappresenta un costo ingente, secondo me. Io ho visto trasferimenti per ottimizzare costo della vita piu' che altro da percettori di redditi medio-alti, e nella stesa provincia, o comunque su distanze di max 30km.  Probabilmente abbiamo anche idee diverse sul valore delle relazioni che un individuo sviluppa dove abita, sia con le persone sia coi luoghi.

Poi, uscendo dal tema, secondo me uno dei maggiori problemi dell'Italia e' l'idea non fondata sulla realta' che il territorio italiano sia indifferenziato, o debba essere considerato tale dallo Stato, o comunque debba diventare indifferenziato. Io preferirei molto di piu' uno Stato che si limitasse ad essere una federazione, idealmente come quella Svizzera, che funziona bene, quindi con tutta la tassazione eccetto eventualmente l'IVA di pertinenza locale.