Titolo

Uno spettro si aggira per l'Europa (e per l'Italia): l'abuso del diritto

5 commenti (espandi tutti)

SE sono inefficaci nei confronti dell'amministrazione finanziaria quegli atti posti in essere dal contribuente ... che si traducano in operazioni compiute essenzialmente per il conseguimento di un vantaggio fiscale, allora, come da titolo, qualunque risparmio di imposta è abusivo. Inclusa l'applicazione della cedolare secca o di qualsiasi altro regime agevolato.

Scusate l'ingenuita', ma allora perche' e' stata fatta la legge sulla cedolore secca? Solo per poter accusare poi chi se ne avvale? O solo per chi aderendovi andrebbe a spendere di piu'? Ma allora si potrebbero accusare gli altri di non aderirvi! Ora, seriamente, nell'ordinamento italiano il contribuente puo' scegliersi quale tassa pagare? Cioe', io posso decidere di aumentare l'imponibile IRPEF invece che pagare la cedolare?

 

Alessandro N. 

 

Puoi certamente scegliere di non aderire alla cedolare secca e continuare come prima, cioè con la normale Irpef progressiva.

 si chiama clausola di salvaguardia ed è già in uso da diversi anni. quando un nuovo regime fiscale viene introdotto con l'intenzione dichiarata  di gravare meno, il contribuente può cmq scegliere quello precedente, se è evidentemente in una situazione particolare per cui ciò è per lui vantaggioso.

fino ad ora, non ne avevo mai sentito parlare in termini di abuso. è scritta nelle leggi, pari pari e dovrebbe bastare. ma ci capisco poco e rischio di avvitarmi.