Titolo

Fassina, leggi Krugman

3 commenti (espandi tutti)

"Semplicemente, i poveri consumano meno e i ricchi consumano di più. Cosa che ci può preoccupare, ma che di per sé non determina un calo del PIL."

 Prof Brusco, ma come la mettiamo con il rapporto propensione al consumo/livello di reddito? Se i poveri consumano di meno, siamo certi che tutto il  consumo  che viene meno dal loro ulteriore impoverimento sia completamente rimpiazzato dal maggior consumo dei ricchi?

Quanto al modello Leonardi (che non conosco) è molto simile, così come è stato sintetizzato, alle tesi che il prof. Silvano Andriani sosteneva nell'ottobre 2006 (quindi ben prima del primo scoppio della crisi sub-prime) nel suo libro "L'ascesa della finanza - Risparmio banche assicurazioni: i nuovi assetti dell'economia mondiale".