Titolo

Fassina, leggi Krugman

7 commenti (espandi tutti)

"Bassi" in senso relativo ovviamente, nello specifico non ricordo però in cosa li rapportava per intenderli "bassi".

Veramente sia i dati OCSE che dati di altre fonti danno i nostri stipendi come più bassi di quelli tedeschi.

Inoltre (ma questa è solo una mia sensazione, non trovo i dati) il costo della vita in Germania mi sembra mediamente e decisamente più basso.

PS

i link sono i primi che ho trovato.

 

credo che per stipendi bassi dei tedeschi,si intende il fatto che dal 2000 in avanti il salari tedeschi non sono cresciuti in termini reali e invece la produttività è cresciuta mi pare di oltre il 20% in 10 anni per cui la Germania ha recuperato molta competitività...quindi non che i salari tedeschi siano piu' bassi di quelli Italiani o degli altri paesi,ma che a fronte di salari fermi in termini reali in questo decennio,hanno utilizzato gli aumenti di produttività per aumentare la loro competitività.C'è qualcuno che puo' confermare quello che ho scritto per dirmi se ho capito bene come sia la cosa?

Non ho questi dati ma, anche avendoli, come fai a stabilire che non sia l'opposto? Cioè che gli stipendi tedeschi prima erano ad un livello troppo alto e che hanno ritrovato competitività limitandoli?

E soprattutto: una volta stabilito il tutto..che ci cambia?

Andiamo la' e li meniamo perchè sono più in gamba di noi?

Corrado,io non ho dato nessun giudizio di valore prima,ho solo cercato di dire quello che mi pareva fosse inteso con quella cosa...per me hanno fatto bene i tedeschi,hanno avuto bassa crescita nei primi anni 2000,anche piu' bassa di noi,pero' poi sono riusciti probabilmente anche grazie a questa politica di contenimento dei salari e di crescita della produttività ad arrivare a tassi di crescita non male a partire dal 2006 (salvo naturalmente la parentesi di crisi nel 2009).Io non ho detto che prima erano troppo alti o troppo bassi...ho semplicemente detto che erano ad un certo livello,sicuramente credo piu' alto di quello italiano.Certo,non è solo quello...sono gli investimenti,l'innovazione tecnologica,la qualità,i settori magari a piu' alto valore aggiunto ecc ecc.

Scusa Roberto, la mia domanda non voleva essere aggressiva nei confronti del tuo commento.

E che sono prevenuto sull'argomento Germania, perchè ultimamente mi sembra ci sai un fiorire di articoli, su vari quotidiani, volti a sminuire i meriti di quel paese (quasi ce ne venisse in tasca qualcosa) piuttosto che analizzarne le cause.

relativamente alle aspettative di Brancaccio, ad esempio?