Titolo

Le attitudini degli studenti italiani per la matematica e la fisica

4 commenti (espandi tutti)

Il titolo è un po' fuorviante, questi test non misurano l'attitudine(*), perchè sono indispensabili delle conoscenze pregresse. Gli unici test che paiono riuscire a misurare l'attitudine al ragionamento in maniera non dipendente dalla cultura di provenienza sono le Raven's progressive matrices.

E' molto importante distinguere questi concetti in analisi psicometriche, se no risulta semplice cadere in generalizzazioni troppo social-deterministiche.

 

(*)se per attitudine si intende "capacità di apprendimento rapido".

Allora è solo il titolo, secondo me, ad essere fuorviante. In realtà, la domanda dell'articolo è proprio: "Ma dopo 13 anni di scolarizzazione, gli studenti italiani che ne sanno di matematica e fisica?"

Sono d'accordo con te: avevo inserito il titolo dell'articolo come bozza, poi ho semplicemente dimenticato di darne uno più adeguato. Dal contesto dell'articolo mi sembra che la cosa sia meglio chiarita.

Sìsì sono d'accordo che è solo il titolo, nel resto dell'articolo è chiaro che si parla di nozioni apprese e non di attitudine.