Titolo

Le attitudini degli studenti italiani per la matematica e la fisica

1 commento (espandi tutti)

Negli ultimi anni ho fatto parte delle commissioni di maturità in licei classici e scientifici
...
Per chi ha una media inferiore all'otto, di solito si finisce con una correlazione sensata ... Superata la media dell'8 ... cominciano a spingere il più possibile verso il cento

Il fratello di un mio cognato ha fatto l'esame di maturità quest'anno. Aveva presentato domanda di iscrizione ad Oxford, per cui gli chiedevano minimo 85, ed altre università britanniche, per le quali gli chiedevano 80. Avvertiti i docenti, credo si tratti di un liceo scientifico, ad inizio dell'anno, gli è stato chiesto non di aiutare il ragazzo a prescindere dal merito, anzi, ma di far presente se si fossero presentate difficoltà a raggiungere tali vot finalii, nel qual caso si sarebbe tentato di fare qualcosa (i.e. invitarlo a studiare di più e meglio, prendere lezioni private, farsi interrogare più spesso, ..). Che io sappia nessun avvertimento durante l'anno scolastico, esame mi dicono più che decente, alla fine gli hanno dato 78. Se sai che il tuo alunno ha bisogno di almeno 80, e ti è stato chiesto di partecipare, non di aiutare immeritatamente, a far raggiungere quel voto, ed alla fine gli dai 78, secondo me non hai fatto bene il tuo lavoro, e non ci sono scuse, ed hai preso anche in giro il ragazzo e la sua famiglia. A quel punto era meglio dargli 60.

Ciliegina sulla torta, la scuola è in Calabria, il ragazzo ha dovuto ripiegare su una delle più quotate università italiane, un migliaio di chilometri a nord da casa, dove ha superato brillantemente le prove iniziali, per quello che contano.

 "beh, gli diamo un aiutino perchè vuole fare il test per medicina".

Aneddoticamente anche tu, confermi la mia impressione sulla crema.