Titolo

Il male del Nord

1 commento (espandi tutti)

La cultura italiana vive di faziosità e sempre culturalmente non è incline a premiare, infatti la meritocrazia non prende piede.

L'analisi sugli altri prende il sopravvento, quindi non votiamo con una mentalità premiante ma come mentalità di creare danno al nemico o chi riteniamo peggiore, con il risultato che andiamo a premiare con il nostro voto chi non merita A PRESCINDERE.

Non siamo capaci a migliorare la classe politica più vicina ai nostri concetti e allora ci mettiamo a guardare quella degli altri, ovvero premiamo un nostro figlio che si comporta male perchè gli altri si comportano peggio, cosa imparerà nostro figlio secondo voi?