Titolo

Il male del Nord

2 commenti (espandi tutti)

L'aspetto interessante e' il tono apologetico che ho sentito circolare in giro per il Nord: "fan tutti schifo, scegliamo il meno peggio".  A me questo discorso quadra fin tanto che si sta dentro certi limiti, e questi limiti secondo me sono stati abbondantemente superati.

Ma anche il tuo discorso non porta molto lontano. Periodicamente ci sono delle elezioni. L'elettore si trova davanti una scheda che riporta un certo numero di candidati e/o di partiti. A questo punto si tratta di scegliere, e di scegliere fra i candidati e/o i partiti presenti sulla scheda, e non altri. E se non sceglie il meno peggio, evidentemente sceglie il peggio. Non andare al seggio, annullare la scheda o lasciarla in bianco non sono opzioni efficaci: si abbassa il quorum e basta.

Pertanto da quando ho il diritto di voto ho (quasi) sempre votato ed espresso un voto valido, senza per questo essere del tutto convinto di aver scelto bene.

Se la percentuale dei votanti scendesse significativamente, qualcuno potrebbe realizzare che esiste una domanda per un prodotto diverso ed organizzarsi seriamente per soddisfare tale domanda.