Titolo

Il male del Nord

1 commento (espandi tutti)

A parte saltuarie manifestazioni, non vi è traccia di alcun movimento di massa che dal Nord abbia denunciato la corruzione del potere.

Di cosa stai parlando??? Alla fine degli anni '80 e inizio degli anni '90 proprio a Nord...

Appunto, dal 2000 in poi ci han rinunciato ed assistono passivamente all' applicazione a nord dei metodi clientelari meridionali.

Ha ragione Marco Esposito, questi stan terronizzando il nord.

E noi lasciam fare.

PS: risparmiati le filippiche sulle alternative che non sono migliori, ecc.: concordo ma il problema resta.

Ma lo sdegno per la corruzione, sdegno che al Nord accompagnò l’ascesa leghista di inizio anni ’90, in realtà cos’era? Una richiesta forte e consapevole di moralità nella politica, o solo l’inutile urlo di un’infertile frustrazione di massa che diceva "voemo anca niantri i schei robai"?

Questa frase in veneto e' scorretta e tendenziosa. La frase corretta, e sicuramente sentita da molti residenti nel Nord Italia e' "vogliamo indietro i nostri soldi che lo Stato centralista ci ha rubato e ci ruba"

Alberto, nessuno mette in dubbio che questa sia la posizione tua e di molti altri leghisti.Però quello che interessa alla dirigenza leghista attuale è segare qualche clientela a Cuffaro in Sicilia per crearne una in padania.Quelli che non si allineano (es. Pagliarini) li han silurati.