Titolo

BOOM!

2 commenti (espandi tutti)

Io non ci volevo entrare, in questa discussione, ed ancora non lo farò adesso né più tardi, perché non mi interessa litigare con amici - di grande qualità intelettuale - che sostengono opinioni giuste ma che non fanno i conti con la realtà.

Però devo proprio dire che condivido il tuo intervento, Marco, ed anch'io non lavoro con la P.A. Condivido anche - per la precisione - le spiegazioni "operative" che ha fornito l'amico Renato, che trovo assolutamente rispondenti ai dati di fatto, a prescindere dal giudizio - negativo, inappellabilmente e rabbiosamente negativo - dell'operato del decisore politico, il quale vuole supplire in maniera inadeguata e scorretta alle sue inadempienze nel ruolo di committente.

Concludo con una precisazione: il problema dei prezzi che paga la P.A. non è tanto che siano più alti - peraltro in percentuale variabile da ambito ad ambito e, come è evidente dai conti della Sanità, da zona a zona ..... - ma soprattutto che lo siano per motivi noti a chiunque senza che a ciò si voglia porre rimedio.

Io non ci volevo entrare, in questa discussione, ed ancora non lo farò adesso né più tardi, perché non mi interessa litigare con amici - di grande qualità intelettuale - che sostengono opinioni giuste ma che non fanno i conti con la realtà

Se intendi Michele non credo ci sia bisogno di litigare, sono sicuro che Michele intendeva porre l'accento sul fatto che Confindustria/PMI, ABI, anzichè mettersi attorno a un tavolo a ragionare, ma da interpreti attivi, si sono messi in ginocchio dalla politica a dire "Aiutaci tu". Ovvio che quelli lo fanno, giocano la loro partita, ma dopo che credibilità ha/abbiamo come PMI quando diciamo che la politica fa schifo ? Facciamo schifo come loro, se andiamo in ginocchio a chiedere.

Michele ha ragione da vendere quando dice che la borghesia di questo paese sta andando a puttane (metaforiche, almeno per me -)), che non si vede l'immoralità di questi accordi. Si accusa la FIAT di farsi dare i soldi e poi si accettano le garanzie collaterali.

Sul piano pratico possiamo/dobbiamo porre l'accento sui fatti, ma sul piano morale io sento che Michele ha ragione.