Titolo

BOOM!

5 commenti (espandi tutti)

Cari amici, professori, appassionati di noisefromamerika,vi riporto le dichiarazioni di qualche minuto fa al G20 del nostro grande ministro dell'economia:

"In questo momento la discussione sulla speculazione sta avanzando. Le materie prime, tradotte in italiano sono il grano, il riso, il cibo, il petrolio. Due anni fa mi rispondevano che la speculazione non esisteva, che era il mercato a stabilire i prezzi giusti: adesso cominciano a capire che la speculazione può destabilizzare, pochissimi guadagnano moltissimo e moltissimi perdono tantissimo".

Tremonti ha ricordato che le rivolte in corso in questi giorni nel Nordafrica hanno fra le loro cause proprio il rincaro dei prezzi alimentari, e le ha chiamate "rivolte del pane". "Non è vero - ha ribadito - il mercato non fa i prezzi giusti. La giustizia impone anche di evitare la speculazione".

Non so voi, mai io rimango sempre più colpito dall'incompetenza di Tremonti!!!!

Re: BOOM!

giulio zanella 19/2/2011 - 19:44

Maledizione, non si riesce a stargli dietro. Anche queste dichiarazioni meriterebbero un post sbugiardatore. La fortuna di Tremonti e di qualche altra dozzina di cialtroni di primo piano e' che la gente come noi ha da fare: c'e' da fare ricerca, da insegnare, da dedicare tempo alla famiglia. E non resta mai abbastanza tempo. Non fraintentedemi: non sto dicendo che io sono intelligente, solo che lui e quelle dozzine sono oltremodo stupidi rispetto alle responsabilita' che hanno.

Mah, Giulio, io non ci credo che siano veramente così stupidi. Certo, sono ignoranti e sanno di esserlo, e non si preoccupano di educarsi (il ché rende giustificata l'invettiva di ''cialtroni''). Ma le cose che dicono le scelgono di norma con un obiettivo politico ben preciso, sono ignoranti ma non stupidi. Questo della ''speculazione'' è un sempreverde tra i demagoghi di tutte le epoche e di tutti i paesi e ha un'efficacia collaudata. Hai voglia di starli a sbugiardare ogni volta. I destinatari di queste idiozie non sono certo persone che leggono blog specializzati in economia. Sono gli ascoltatori dei telegiornali, la maggioranza della popolazione che usa la tv come unica o principale fonte di informazione. Sono loro che determinano i risultati elettorali ed è per loro che il messaggio viene confezionato. E quelli non abbiamo nessuna speranza non dico di convincerli ma semplicemente di raggiungerli. Bottom line: non sentiamoci in colpa se non sbugiardiamo tutte le puttanate di Voltremont una per una.

Questa volta, effettivamente, è in buona compagnia. Questa storia della speculazione sulle materie prime è la nuova hit del momento...

guardando di sfuggita il TG di LA7, ho captato dei toni trionfalistici nei confronti del nostro voltremont, che pare abbia incassato in seno la riunione del G20  una vittoria sul fronte dell'inserimento del debito privato tra i critieri di valutazione della stabilità di un paese. Si sosteneva, più o meno, che fosse tutto merito di GT e della sua tenacia nel protare avanti questa battaglia