Titolo

BOOM!

9 commenti (espandi tutti)

Avrei un grande curiosità: Tremonti quando partecipa ad incontri internazionali, che ca....cavolo racconta agli altri ministri? E' pensabile che racconti cose diverse dalle perle che ascoltiamo sistematicamente noi fortunati italioti?

sei certo che gli altri ministri siano migliori?

l'unica cosa positiva è che hanno staff decenti e consci dei loro limiti li capiscono ed ascoltano.

tremonti è lo staff di sè stesso

Non dimenticare poi che i vari paesi sono dei competitors e nessuno ha interesse ad informare un paese che il suo ministro è unfit.

Se in un piccolo paese ci sono due pannettieri ciascuno con un garzone per le consegne 

se il garzone di A combina solo pasticci , allontana i clienti e il suo datore di lavoro non se ne accorge pensi che B lo aiuti ad accorgersene?E' nel suo interesse?

Poi non è uno che parla tanto ;-)

sei certo che gli altri ministri siano migliori?

Intanto, quando mi accade di conversare o ointrattenermi con non italiani, non mi va di sparare sull'Italia. Detto questo, non so se hai visto il filmato di ieri, ma è terribile più ancora che altre volte. E comunque non mi è capitato MAI di ascoltare politici non italiani che facessero raffronti senza citare dati e fonti dei dati. Se poi guardo il milleproroghe ed altre cosucce, non so se altri siano migliori ma che trovarne di peggiori di Tremonti è davvero difficile.

non sono riuscito a trasmetterti ciò che penso

Gli altri ministri , secondo me sono per lo più ignoranti come lui ,e quindi incapaci di giudicarlo; anzi sembra siano colpiti dalla sua sicumera ed arroganza.Sono però semplicemente meno prepotenti e più educati.

Il Giulietto non teme il loro giudizio : è invece terrorizzato dal dovere incontrare e discutere con economisti non azzerbinati.

Ricordiamo tutti come andò a Davos qualche anno fa con Roubini e sappiamo tutti che da allora a Davos non ci ha più messo piede.

Qui da noi quando qualcuno inizia a parlare di lui lo ricopre di lodi ed una volta almeno su due cita il suo libro La paura e la speranza che definisce EPOCALE:

Spesso in Italia uno che dice stranezze per non dire un'altra parola che inizia sempre con str...passa per persona intelligente e preparata, solo perché non si capisce quel che dice, e tutti si convincono che sia un "grande"....

Spesso in Italia uno che dice stranezze per non dire un'altra parola che inizia sempre con str...passa per persona intelligente e preparata, solo perché non si capisce quel che dice, e tutti si convincono che sia un "grande"....

Cogli un elemento sostanziale e direi millenario della cultura italiana.  Prima si turlupinavano i villici col "latinorum" manzoniano, piu' o meno dall'alto medioevo, poi con lo Stato italiano, ma anche prima in diversi degli Stati preunitari, si turlupinavano i villici usando l'italiano di Dante e del Bembo, non compreso nemmeno in Toscana nei secoli successivi, da qualche decennio, specie dopo che piu' con la TV che con la scuola le masse hanno appreso una versione elementare di italiano, quella sufficiente per la Gazzetta sportiva, si raggirano i sudditi col burocratese e i discorsi fumosi. Non ci resta che aspettare quelli per la celebrazione del 150 anni di unita'...

si raggirano i sudditi col burocratese e i discorsi fumosi

...e con l'inglese, che tanto pochi parlano: vanno con le escort mica con le puttane, parlano di tagli al welfare mica alla pensione o allo stato sociale.

E' pensabile oltre che confermato che nessuno lo ascolti più, come del resto non ascoltano più da un po' Berlusconi...o Frattini...