Titolo

BOOM!

3 commenti (espandi tutti)

Oltre a cio mi sembra anche un assist all'elettorato leghista: "Ciumbia! Siamo la regione più ricca al mondo! Ah, se ci fosse il federalismo e non dovessimo mantenere il resto d'Italia" e un implicito auto-complimento (il nord è amministrato completamente da PDL-Lega).

Guarda che tutto cio non e' poi cosi' drammaticamente diverso dal vero.  Se non ci fossero i trasferimenti a Roma e al Sud, se non ci fossero gli sprechi e le ruberie dello Stato, il Nord-Italia potrebbe essere una delle macro-regioni col tenore di vita tra i piu' elevati al mondo.  Invece come mostro in Lo_stato_dell' unione_italiana il reddito disponibile e' mediocre e in procinto di essere superato dalla Spagna.

Non ho detto che lo sia, ma non confondiamo la realtà delle cose (un Nord ricco, che non si gode questa ricchezza in pieno causa il contesto statale) con il messaggio che BS cercava di far passare.

Non si è confuso, ha detto deliberatamente "la più ricca" per accreditare implicitamente alla sua amministrazione parte del merito, con il vantaggio che l'eventuale malcontento ("come? siamo i più ricchi e viviamo così?") può scaricarlo sulle malvagie opposizioni che impediscono le mirabolanti riforme sempre in procinto di essere effettuate.

In realtà sembrerebbe, dai dati che posti tu e Jacopo Taddei sotto, che il Nord sia ricco nonostante sia amministrato da loro. Intendo dire: i numeri in questi anni sono andati calando, non crescendo. Anche fossimo (abito al Nord) la regione più ricca del mondo...eravamo più ricchi prima (in confronto agli altri).

sembrerebbe, dai dati che posti tu e Jacopo Taddei sotto, che il Nord sia ricco nonostante sia amministrato da loro.

Il nord-italia e' molto produttivo (PIL/pro-capite) ma allo stesso tempo cresce da ~15 anni circa lo 0.8% medio meno dei Paesi avanzati. Quindi chi governa l'Italia ha fatto una delle peggiori figure di tutto il mondo avanzato, perche' lo stesso vale per il sud.  Per il nord-Italia essere molto produttivo serve a poco, perche' con i trasferimenti (e ruberie) statali a favore del sud, consumi e redditi disponibili sono mediocri, oltre che decrescenti relativamente alle economie avanzate.