Titolo

BOOM!

12 commenti (espandi tutti)

Provo a fare l'uomo medio.

Di economia non so niente, sono mediamente bravo nel mio lavoro, ho famiglia ecc...

Quando Tremonti, che mi sembra uno tosto, parla di economia e massimi sistemi gli credo.

Ma come cavolo posso credergli quando dice "il nord italia è la regione più ricca del mondo!?!"

Come posso credergli se tutte le volte che l'amico torna da un viaggio all'estero (in qualsiasi posto all'estero) i commenti che faccio sono "là sì che le cose funzionano altro che italia" oppure "oh ma là sì che girano dei soldi"!?!? Sembro quasi un politico, che si contraddice a giorni alterni.

Quale cacchio di uomo comune si può bere l'idiozia che in Svizzera siano mediamente più poveri di noi!?!

Epporcaputtana!

Non si può  vivere troppo a lungo con dissonanze cognitive, specie se il sistema istituzionale, giornalistico e le relazioni di lavoro inducono a rimanere dentro al recinto.

Ergo si preferisce credere alle stronzate che citi. 

Immagino che sia preferibile credere alle baggianate, è meno faticoso.

Ma sto qui ha affermato pubblicamente che il nord italia è il posto più ricco del mondo! (DEL MONDO)

Non ha detto "la finanza creativa è origine e vulnus normativo della supercazzola nella crisi dei sistemi sino-orientali giacché italiani"!

A questo punto l'unica speranza è che finisca il pane nei forni...

ha affermato pubblicamente che il nord italia è il posto più ricco del mondo! (DEL MONDO)

In un certo senso, l'affermazione non e' fuori dal mondo, come puoi vedere per quanto riguarda il PIL pro-capite in Lo_stato_dell' unione_italiana. Se tu consideri macro-aree di tutto il mondo contenenti 27 milioni di abitanti, il nord-Italia, 10 anni fa, era una di quelle col maggior PIL pro-capite PPP, e anche oggi si difende bene.  Scegliendo accuratamemente la misura, il numero di abitanti contigui mimimi, la fluttuazione interna accettabile di PIL, credo che 10 anni il Nord-Italia poteva ben figurare al vertice mondiale. Aree come Parigi e Londra, sono molto piu' ricche, ma hanno ~10milioni di abitanti, e il PIL pro-capite decresce velocemente nelle aree periferiche rispetto al centro, invece il Nord-Italia e' policentrico e relativamente omogeneo. Se includi 27 milioni di abitanti inforno a Parigi o Londra, probabilmente siamo vicini come PIL PPP al Nord Italia, forse anche sotto 10 anni fa.

E tutto cio' vale ancora di piu' per la ricchezza delle famiglie, e' possibile che per questo parametro il Nord-italia sia ai vertici mondiali ancora oggi, ma non conosco i numeri, e queste stime sono piu' difficili di quelle del PIL e inoltre, come ha mostrato bene Sandro Brusco, non sono in diretta relazione col benessere e i consumi.

Alberto, per favore ... davvero, per favore.

E tutto cio' vale ancora di piu' per la ricchezza delle famiglie, e' possibile che per questo parametro il Nord-italia sia ai vertici mondiali ancora oggi, ma non conosco i numeri, e queste stime sono piu' difficili di quelle del PIL e inoltre, come ha mostrato bene Sandro Brusco, non sono in diretta relazione col benessere e i consumi.

Quale ricchezza ? Se è la capacità di produrre reddito futuro non vedo come si possa sostenere l'affermazione, visto che hai appena scritto che siamo messi peggio di 10 anni fa.

Se è riferita a beni già prodotti, ovvero in gran parte agli immobili, direi che il paragone non è ragionevolmente proponibile, quantomeno ai prezzi di mercato, perchè si tratta di mercati prevalentemente domestici, cioè rappresentativi solo al proprio interno e non per fare confronti internazionali. Altrimenti sarebbe come dire che la mia casa vale 1 mln di euro perchè lo dico io (non perchè c'è qualcun altro disposto a pagarla a quel prezzo).

Quindi il paragone sulla ricchezza (presunta) lo lascierei fare a SB e a GT. Noblesse oblige...

Durante un retreat aziendale a cui ho partecipato si era in Valtellina, ci hanno detto che ci saremmo arrampicati sul "sasso più grande del mondo" ( o forse d'Europa non ricordo). La prima cosa che mi è venuta in mente è stata di cercare una pietra, sollevarla e dire ad un paio di miei colleghi: "la vedete questa? Ebbene è la montagna più piccola del mondo!"

A proposito lo sapevate che io sono l'uomo più ricco del mondo se prendiamo tutti quelli che sono nati nel mio stesso anno, nel mio stesso comune e hanno il mio cognome?

Oltre a cio mi sembra anche un assist all'elettorato leghista: "Ciumbia! Siamo la regione più ricca al mondo! Ah, se ci fosse il federalismo e non dovessimo mantenere il resto d'Italia" e un implicito auto-complimento (il nord è amministrato completamente da PDL-Lega).

Oltre a cio mi sembra anche un assist all'elettorato leghista: "Ciumbia! Siamo la regione più ricca al mondo! Ah, se ci fosse il federalismo e non dovessimo mantenere il resto d'Italia" e un implicito auto-complimento (il nord è amministrato completamente da PDL-Lega).

Esattamente. Sì, anch'io la vedo così. Provo una parafrasi alternativa:

"Amico elettore nordista, tu sei amministrato benissimo, sei bravissimo e produci una quantità di ricchezza senza uguali!"

Che genera, nell'amico elettore nordista, l'immediato riflesso:

"Ah! Se non ci fossero i terroni (e magari le banche) a portarmela via!"

Oltre a cio mi sembra anche un assist all'elettorato leghista: "Ciumbia! Siamo la regione più ricca al mondo! Ah, se ci fosse il federalismo e non dovessimo mantenere il resto d'Italia" e un implicito auto-complimento (il nord è amministrato completamente da PDL-Lega).

Guarda che tutto cio non e' poi cosi' drammaticamente diverso dal vero.  Se non ci fossero i trasferimenti a Roma e al Sud, se non ci fossero gli sprechi e le ruberie dello Stato, il Nord-Italia potrebbe essere una delle macro-regioni col tenore di vita tra i piu' elevati al mondo.  Invece come mostro in Lo_stato_dell' unione_italiana il reddito disponibile e' mediocre e in procinto di essere superato dalla Spagna.

Non ho detto che lo sia, ma non confondiamo la realtà delle cose (un Nord ricco, che non si gode questa ricchezza in pieno causa il contesto statale) con il messaggio che BS cercava di far passare.

Non si è confuso, ha detto deliberatamente "la più ricca" per accreditare implicitamente alla sua amministrazione parte del merito, con il vantaggio che l'eventuale malcontento ("come? siamo i più ricchi e viviamo così?") può scaricarlo sulle malvagie opposizioni che impediscono le mirabolanti riforme sempre in procinto di essere effettuate.

In realtà sembrerebbe, dai dati che posti tu e Jacopo Taddei sotto, che il Nord sia ricco nonostante sia amministrato da loro. Intendo dire: i numeri in questi anni sono andati calando, non crescendo. Anche fossimo (abito al Nord) la regione più ricca del mondo...eravamo più ricchi prima (in confronto agli altri).

sembrerebbe, dai dati che posti tu e Jacopo Taddei sotto, che il Nord sia ricco nonostante sia amministrato da loro.

Il nord-italia e' molto produttivo (PIL/pro-capite) ma allo stesso tempo cresce da ~15 anni circa lo 0.8% medio meno dei Paesi avanzati. Quindi chi governa l'Italia ha fatto una delle peggiori figure di tutto il mondo avanzato, perche' lo stesso vale per il sud.  Per il nord-Italia essere molto produttivo serve a poco, perche' con i trasferimenti (e ruberie) statali a favore del sud, consumi e redditi disponibili sono mediocri, oltre che decrescenti relativamente alle economie avanzate.