Titolo

Lo specchio del popolo

1 commento (espandi tutti)

L'articolo linkato è francamente oscuro. Il tentativo di corruzione sarebbe avvenuto il 7 febbraio. Mi sembra di capire che la funzionaria marocchina abbia rifiutato subito, o al più "qualche giorno dopo" quando ha sentito i parenti emigrati in Italia, o al limite a metà febbraio, quando ha contattato "il fatto quotidiano". Quindi al più tardi allora il mandante dei due "emissari" italiani sarebbe stato informato che il tentativo di corruzione non aveva avuto successo. Quindi se il 3 marzo il Giornale annuncia “Il premier cala l’asso: Ruby era maggiorenne” l'unica cosa che si puó evincere da quanto riportato da "il fatto quotidiano" è che gli emissari NON erano stati inviati dal PdC.  A meno che le circostanze riportate da "il fatto quotidiano" siano in tutto o in parte false.