Titolo

Lo specchio del popolo

1 commento (espandi tutti)

Si, ma al tempo si distingueva anche per i vari Antonioni, Fellini, Monicelli, Risi, Bertolucci etc. Ora son rimasti gli eredi dei primi ma non dei secondi. Perché?

Questo è un discorso diverso da quello che sto facendo io: riguarda la crisi del cinema italiano e le sue cause, discorso molto interessante e complesso che non saprei affrontare (anche se ho le mie teorie al riguardo).

Io mi limito ad osservare che i gusti di massa italiani hanno portato ai "capolavori" da me citati mentre per esempio "Il Gattopardo" è stato un flop di botteghino che ha quasi fatto fallire la casa di produzione (salvata secondo Marco Giusti dagli incassi della parodia ad opera di Franco e Ciccio!!), però quando si guarda al passato ci si ricorda del Gattopardo e ci si immagina migliori di come eravamo.

PS Oramai con il mio commento su PPP mi son giocato ogni credibilità, quindi aggiungo: meno male che Antonioni non ha avuto eredi !

Io non riesco a mettere una freccia unidirezionale di causalità. Secondo me è stato un processo di graduale legittimazione reciproca

Forse la freccia non è così unidirezionale esisterà anche una freccia da BS al popolo italiano, ma io la immagino molto più piccola di quella in direzione contraria.