Titolo

Il debito greco ed il rischio sistemico

2 commenti (espandi tutti)

che bisogna buttar fuori la Grecia (lo scenario b di cui sopra)

http://www.timesonline.co.uk/tol/comment/columnists/bill_emmott/article7...

Secondo voi, quante probabilità ci sono? Ed una volta che i tedeschi imparano come si fa cosa succede agli altri maialini?

Io sono sostanzialmente d'accordo con il concetto (di buttare fuori la Grecia, dico). Ma ovviamente bisogna ragionare in termini seri e chiari, e non per mezzo della solita fumettistica over-semplificatrice anglosassone, che fa più danni già a se stessa, oltre che al resto del mondo.

Adesso ci facciamo un piano di 3 anni per sostenere la Grecia, a nostre spese, e intendo che mettiamo in chiaro che non c'è un esito scontato, da questo processo: potrebbe essere che i Greci siano propri dei coglioni come sembrano, dalle manifestazioni e dalle dichiarazioni "popolari". Intanto organizziamo una bella discussione sul sistema dell'Unione Economica e Monetaria, ed entro un anno ci diamo una scadenza per aprire una Conferenza InterGovernativa che riveda un po' i Trattati. In linea di principio si dovrebbe stabilire anche il percorso per l'uscita dall'Euro, in caso di effettiva necessità. I 3 anni di aiuto alla Grecia ci servono per prendere tempo, e ragionare con calma e dopo aver preso almeno 2 aspirine.

Ovvio che bisogna anche continuare con il resto delle politiche regolatrici del sistema finanziario globale, e sostenere in pieno la Commissione Europea e la Banca Centrale nei loro sforzi politici, senza diffondere bugie, panico e altre pagliacciate simili. Mi attendo anche che dopo le elezioni britanniche del 6 maggio i compagni di merende dei Conservatori la smettano di funestare i mercati a capocchia.

RR