Titolo

Io sto con la Binetti (per motivi diversi)

1 commento (espandi tutti)

Mi sembra un po' singolare ipotizzare che come principio alla base del federalismo ci sia una specie di piano programmatico (centralista?) che prevede come obiettivo finale la perfetta uguaglianza.

Vero, ma mi sembra altrettanto singolare leggere nelle mie righe questa dichiarazione di "perfetta ugualianza" come obettivo finale. Un obiettivo che sarebbe irraggiungibile che non è nemmeno auspicabile in toto, per me, e non capisco dove possa aver dato ad intenderlo nel mio intervento.

Sui principi ideologici si puo' discutere. Sicuramente il federalismo è basato su principi (sussidiarietà, responsabilità, cooperazione, competizione, autonomia) e sulla ricerca pratica di equilibrio tra detti principi (tra loro anche in parte conflittuali) e quindi l'ideologia fa la sua parte (non è una parolaccia, come alcuni pensano, confondendo idelai con dogmi, ideologie con ideologie dogmatiche).

Anche sul tema che stiamo discutendo (le discriminazioni e come ridurle, sempre che lo si voglia) il tema è prettamente idelogico. E si vede.

FF