Titolo

Federalismo vs. Indipendenza

1 commento (espandi tutti)

"Una cosa non sembra chiara e descrive scarso senso di democrazia: se la scelta di secedere venisse votata dai cittadini Lombardi o Veneti o Siciliani (cosa remota per adesso...) quale cittadino di altra regione e con quale autorità potrebbe opporvisi? E questo solo, magari, per mantene lo status di assistenzialismo attuale? spiegatemi. "

Formalmente, dato che la secessione non é prevista dalla nostra costituzione ( e da nessun'altra costituzione al mondo salvo quella dell'Etiopia - correggetemi se sbaglio ) questa ipotetica votazione non avrebbe alcun valore legale. Non ci sarebbe quindi alcun motivo di opporvisi. Una volta effettuata la votazione, e ammesso che il suo esito sia favorevole alla secessione, bisognerebbe vedere se le azioni concrete poste in atto dai secessionisti configurano o no dei reati ai sensi del vigente codice penale: in caso positivo agirebbero carabinieri e magistratura con l'autorità ad essi attribuita. Non vedo alcun collegamento fra assistenzialismo e secessionismo: Margaret Tatcher ha vigorosamente disboscato l'assistenzialismo nel regno unito, pur opponendosi con estrema fermezza (no place to hide) al separatismo nordirlandese.