Titolo

Federalismo vs. Indipendenza

3 commenti (espandi tutti)

Signori, come avete opportunamente sottolineato in altri post, il numero di lettori di questo blog è in crescita.

Per me - come, credo, per molti altri lettori - è estremamente interessante leggere le opinioni di economisti illustri che si confrontano su questioni concrete, accettando il dibattito con non-tecnici e non-accademici. E sono contento che recentemente tracce del dibattito e delle riflessioni espresse qui siano arrivate anche al di fuori del blog.

Bene. Non sono così convinto invece che discussioni simili a questa tornino utili al blog stesso.

Se poi si vogliono mantenere simili toni e simili argomenti, bah... io allora sono pronto a mettermi a vostra disposizione per scrivervi un bell'articolo con un'altra proposta risolutiva e di facile attuazione: una gara per l'affidamento in gestione dello Stato italiano a una potenza straniera. Insomma, roba concreta! Ve la faccio per bene: con tanto di disciplinare di gara, capitolato d'oneri, formula di aggiudicazione, tutto!

Pensate che sommo diletto per tutti i microeconomisti in ascolto!

 

A chi invece - giustamente - ha tirato in causa i Borbone, da bravo salentino dedico una poesia tratta da La Luna dei Borbone, di Vittorio Bodini (che non c'entra un tubo, ma è bella!):

La luna dei Borboni

col suo viso sfregiato tornerà
sulle case di tufo, sui balconi.
Sbigottiranno il gufo delle Scalze
e i gerani - la pianta dei cornuti -,
e noi, quieti fantasmi, discorreremo
dell'unità d'Italia.

Un cavallo sorcigno

camminerà a ritroso sulla pianura.

Pienamente d'accordo con te. Solo una domanda: sei sicuro che i gerani sono la pianta dei cornuti ? No, perchè vedi mia moglie ha riempito il balòcone di gerani, come tutti i miei vicini...

Sud Tirol Frei !! -)

 

Se il Sud Tirolo deve essere libero, non capisco perchè non possa esserlo il Veneto.

Se si facesse un referendum e la maggior parte dei Veneti votasse a favore dell'indipendeza chi si potrebbe opporre? Spiegatemi, verreste a sparare contro la gente?

Sarebbe un interessante banco di prova sul senso della democrazia tra gli italiani: vale di più l'unità statuaria o il volere democratico delle persone che vi abitano?