Titolo

Un risparmio facile facile: vendere la RAI

5 commenti (espandi tutti)

il fenomeno di purulenza

ma io non capisco. uno va a trans e mi sta bene. andasse con i piccioni o con sua sorella sarebbe la stessa cosa. dei carabinieri tentano di ricattarlo ed è a questo punto che la cosa spunta fuori e va sulla stampa. lo trovo naturale. il problema al massimo è del governatore del lazio che si fa ricattare invece di denunciare immediatamente la cosa (come ha fatto letterman per dire). se poi si vergogna di essere andato a trans questi sono fatti suoi che dovrà gestire con la famiglia - e non si dica che è colpa della stampa se la moglie se ne va di casa - e politicamente con gli elettori che magari ha blandito parlando di famiglia e matrimonio (ma non penso sia il caso di marrazzo) oppure sono stati deviati da 2000 anni di vaticano (e su questo tutti si devono fare i loro conti ma sono sicuro che pannella non sarà mai sputtanato perché lui si metterebbe a ridere invece che spaventarsi). ancora diverso è invece andare a trans e poi candidarne uno alle regionali del lazio oppure promettergli una candidatura o un favore per vie politiche. marrazzo si droga? sempre che sia vero e non sia una messa in scena per fare un bel video saranno fatti suoi, del sert o dell'assistente sociale e dei suoi elettori. come al solito. il problema vero è il seguente: il lazio può permettersi un presidente di regione che si fa ricattare? la soluzione è facile perché siamo sotto elezioni (giusto?), marrazzo può dimettersi e magari ripresentarsi con l'appoggio del suo partito. oppure no. che problema c'è?

Il problema signor mio, e' banalissimo. Se fossi un votante, elettore o meno di Marrazzo, voglio sapere tutto quel che lo riguarda, se odia le donne, se ammira genghis Khan, se si fa defecar sul petto da Petruccioli, se e' affetto da simpatie filo israeliane o filo palestinesi, e cosi' via.

Purtroppo il giornalismo, nel caso la RAI, questo non lo fa. Ergo il mio astio nei confronti di questi giornalisti da avanspettacolo, nel senso che precedono gli spettacoli, non che fanno ridere.

forse non mi sono spiegato. concordo al 100% con te. la rai non la vedo quindi non saprei sinceramente che dire però non mi pare che la cosa sia stata censurata, o no? ma forse non ho la percezione di quello che avviene in tv.

Piero Marrazzo è nato, a Roma, il 29 luglio 1958.

Eletto Presidente della Regione Lazio alle elezioni del 3 e 4 Aprile 2005 con 1.628.486 voti, ha ottenuto 287.825 preferenze in più rispetto alla coalizione politica che lo sosteneva.

La famiglia è la sua vera grande passione. Ha tre figlie: Giulia , Diletta e la più piccolina, Chiara. Con loro e con Roberta, la donna della sua vita, passa tutto il tempo libero. É cresciuto, come molti ragazzi della sua generazione, frequentando l'oratorio e la parrocchia di Santa Chiara.

Il problema vero, caro Johnny Dorelli e' che con questi viados a noi brunette non ci si fila piu' nessuno! Questo e' il problema!