Titolo

I sette peccati capitali della scuola italiana. Con accenno a possibili rimedi

2 commenti (espandi tutti)

il problema dell'articolo è che non risponde alla domanda, se non con volteggi inutili.

Se legge fino in fondo, troverà dati aggiornati al 2016 per ogni categoria professionale, cioè relativi ad avvocati, notai, architetti, medici, ingegneri, dottori commercialisti, giornalisti, psicologi e giornalisti.
In base a tutti questi dati, la risposta alla domanda è banale: ci sono troppi laureati perché in ciascuna di queste categorie l'offerta supera la domanda di dieci volte almeno.