Titolo

Dialogo sull'immigrazione. Parte 1.

1 commento (espandi tutti)

dato

axel bisignano 11/2/2018 - 10:06

Devi scorporare il dato. Quanti di quei profughi sono siriani o dichiarati tali? Nel 2015, sull'onda delle emozioni provocate dalle immagini della catastrofe umanitaria sui Balcani, la Merkel decise di farli entrare tutti saltando la convenzione. E' la ragione principale della sua sconfitta alle elezioni del settembre 2017. 

Inoltre, proprio perchè il migrante conosce la regola, non vuole farsi prendere le impronte dagli italiani (o dai greci). Due o tre anni fa in procura arrivavano centinaia di notizie di reato di profughi che non si facevano prendere le impronte ed i tedeschi ci accusavano di farlo apposta (intendiamoci, non ce l'ho con i tedeschi che i profughi li trattano con grande civiltà. E' chiaro che non possono sopportare da soli il peso dell'accoglienza). Sennonchè loro facevano resistenza passiva e non li si poteva costringere con la forza. Si poteva rinchiuderli in un CIE per "ammorbidirli", ma i CIE, come già detto, non avevano gli spazi.

Quello che a me sfugge è il motivo per cui, da alcuni anni a questa parte, questo tipo di problema non c'è più, nel senso che i profughi si fanno prendere le impronte allo sbarco ed i tedeschi dicono che "facciamo il nostro dovere". Bisognerebbe chiedere ad un esperto.