Titolo

Sui buoni consigli per gestire il risparmio

3 commenti (espandi tutti)

Di nulla

Franco Verzetti 7/11/2017 - 12:20

la comunicazione scritta si presta all'equivoco. Siamo daccordo che tendenzialmente chi si arricchisce raramente spiega come ottenere gli stessi risultati e, se lo fa, si fa pagare profumatamente in modo da mantenere le distanze. Sono invece solo parzialmente daccordo sul fatto che in un mondo come quello finanziario bastino pochi e basilari concetti universali poichè, sempre dal basso della mia ignoranza, nel momento in cui vedo che il valore di un'azienda è "svincolato" dal prodotto della stessa, mi pare che quei "concetti universali" cessino di valere o quantomeno vengano molto ridimensionati.

le due cose

dragonfly 8/11/2017 - 01:53

a ben vedere sono consequenziali.

1) se si ritiene che nessuno abbia metodo e conoscenza per guadagnare oltre la media del mercato

2) allora è anche del tutto inutile, almeno per quel mitico risparmiatore della cui salute finanziaria tutti, anche il  il gatto e la volpe, mostrano di preoccuparsi, ricorrere a "nuovissimi metodi per perdere denaro, quando quelli vecchi funzionano ancora bene". una vita di studi specifici e continuamente aggiornati, fortunatamente in molti altri campi fa la differenza, ma in un mercato appena passabile, no; è difficile, molto difficile trovare traccia di "smart money".

la consulenza qualificata ed indipendente è allora utilissima per far digerire quelle due o tre cose, sempre quelle e anche parecchio noiose, indorandole con l'equivoco di poter guadagnare di più. in realtà è una dattilografa in un mondo di analfabeti, non è thomas mann.

non si sa quale sia, il mercato azionario ci dice a che prezzo è avvenuto l'ultimo contratto, magari di un'azione sola. almeno questo è un dato certo. amazon quota 260 volte gli utili attesi 2017 e questo sembra non preoccupare chi ha comprato. è da sempre così.