Titolo

Non solo (e non tanto) "ius soli"

2 commenti (espandi tutti)

mi scusi ma questa risposta è per il dott. Palma, ma vedo che casca a fagiolo

comprendo che il problema che soggiace alla sua proposta è concreto e va affrontato, ma trovo estremamente crudele che si debba pagare per acquisire la cittadinanza italiana, anche se tale somma non sarà pagata dai migranti ma dalle ong. Mi scusi, ma è immorale, anche se viene data la possibilità di circolare liberamente in Europa.

Proporrei invece una misura compensativa, uno scambio: acquisiamo un nuovo cittadino e in cambio paghiamo il Paese di provenienza perchè accetti un nostro ex cittadino che verrà anche incentivato ad uscire.

Si otterrebbero alcuni risultati pratici;

ci libereremmo di persone che impegnano le nostre risorse in nome di un'appartenenza ad una fantasiosa comunità con obblighi solo nei loro confronti, liberando delle risorse e ottenendo dei risparmi

non daremo ai nuovi cittadini così acquisiti degli esempi forvianti, ovvero che in Italia non ci sono obblighi a cui attenersi ma tutto è concesso tanto lo Stato e i Poteri Forti ci opprimono e ci fottono, e intanto non raccogliamo neanche la merda in terra dei cani per fare un esempio

se siamo fortunati sarebbero costretti ad espatriare anche alcuni exragazzotti dalla testa rasata con celtiche tatuate che maledicono gli stranieri ma che non si alzerebbero mai alle quattro del mattino per andare a fare quel lavoro che gli stranieri gli rubano a euro 6 l'ora, perchè quei 6 euro l'ora sono la dimostrazione del complotto giudaicomassoneplutocratico per spezzare le reni a un popolo eccezionale e mai domo.

 

Capisco che tale opzione potrebbe apparire un po' fascista, ma io penso che il termine più appropriato sia razionale