Titolo

Non solo (e non tanto) "ius soli"

7 commenti (espandi tutti)

Visto che siete tutti cosi entusiasti farò il bastian contrario.


In Italia nonostante il nostro governo abbia partecipato alla guerra in Afghanistan e a quella in Iraq, nonostante il nostro governo abbia preso posizione contro i bombardamenti verso Assad, Assad è un nemico dei terroristi dell'ISIS, non abbiamo ancora avuto attentati degli estremisti islamici, il tutto mentre si è perso il conto degli attentati in Germania, Belgio, Francia e Regno Unito.

 

Perché questo successo? Siamo forse dotati dei migliori servizi di Intelligence in Europa? Oppure le cause sono altre? Secondo me uno dei motivi di questo successo è che i nostri servizi di Intelligence sorvegliano i sospettati e appena trovate delle prove di adesione a certi grupi li espelliamo, senza troppi complimenti, ma se gli concediamo la cittadinanza non sarà più possibile espellerli facilmente, anzi nel caso abbiano solo la cittadinanza italiana, magari perché alcuni di loro hanno rinunciato alla cittadinanza per rendere più difficile l'espulsione, ciò sarà quasi impossibile, quindi la concessione della cittadinanza aumenterebbe il rischio attentati, la controprova di ciò è che alcuni dei terroristi islamici, che hanno colpito in Europa, erano già segnalati ai servizi di intelligence dei paesi ospiti ma non sono stati ne arrestati ne espulsi.

 

 

Si potrebbe rispondere a questa obiezione proponendo di mandare i sospetti di adesione ai gruppi estremisti islamici in prigione, peccato che le prove che si raccolgono possono essere sufficienti per giustificare un espulsione, di un cittadino straniero, ma non una condanna penale, quindi la sostituzione dell'espulsione con la carcerazione non è cosi automatica.

A parte il fatto che l'Italia è il paese di Luigi Galleani, Severino di Giovanni, Mario Buda e compagnia.
A parte questo piccolo particolare, dico, dai un'occhiata a questa:

Passato

Antony81 27/6/2017 - 00:37

Quello è il passato, oggi gli estremisti di destra e di sinistra europei, con l'eccezione di Breivik, si sono dati una calmata, infatti le ultime stragi sono quasi tutte fatte da estremisti islamisti, quasi sempre immigrati o figli di immigrati.

Quindi tu per mitigare il rischio di estremizzazione di una minoranza minuscola dei figli degli immigrati, vuoi negare loro un percorso verso la cittadinanza?

Razionalmente, mi aspetto che continuare ad adottare la tua mozione darebbe risultati peggiori, di quelli che mi aspetterei se la proposta di legge venisse approvata.

che sia una minoranza a voler usare la violenza per sottomettere l'occidente all'islam?

Io sento dalla stessa tv mainstream -quella che ci dice che l'immigrazione è tatanto bella e ci fa bene- che in altre nazioni europee ci sono interi quartieri dove vige la sharia anche con metodi violenti.

I terroristi sono una minoranza, ma è la massa di violenti che conta

Solo un autoproclamato "ragioniere dalle pessime letture" può scrivere una tale cretinata. E per confondere le acque si e' anche cambiato il nome dietro cui si nasconde ...

Chissà perché non ti ha attraversato la mente che la composizione dell'immigrazione conti, la sua integrazione o meno conti e conti anche il caso?  Hai provato, prima di blaterare cretinate razziste sul passato, il futuro e le conseguenze della cittadinanza, a fare un po' di confronti seri fra i vari paesi europei?

Fallo e torna a postare con nome e cognome. Per il momento basta cosi'.  Tempo di fare un po' di pulizia in questo blog, i commenti stanno scendendo ad un livello imbarazzante.

Glielo faccio io il confronto con gli altri stati, Boldrin. Non è mica difficile: basta leggere la stampa prezzolata dai gerarchi del Suo partito.

Forse non se ne è accorto ma i mammasantissima del suo schieramento hanno cominciato a vuotare il sacco. Gli stranieri ci hanno mandato a fare in culo dicendo che gli immigrati ce li dobbiamo beccare solo noi e i capibastone italiani hanno detto pure che gli immigrati ce li becchiamo perché abbiamo firmato accordi che ci impegnano in tal senso. Accordi segreti ovviamente o perlomeno non resi pubblici. Il che vedo non la sconvolge più di tanto. Eppure un liberale -come si autodefinisce Lei- di fronte a certe cose dovrebbe prendere lo schioppo e fare una strage (Cromwell docet).

Eccolo fatto il confronto. Lo hanno fatto i gerarchi del Suo partito e la hanno smentita egregio Boldrin, facendoLe fare la figura del pirla.

Egregio Boldrin, Lei ha visto il film “Il federale” con Tognazzi? Ecco Lei sembra proprio il camerata  Arcovazzi del film. Arcovazzi che continuava a sognare la divisa da gerarca fascista mentre tutti buttavano alle ortiche le divise del fascio.