Titolo

C'è un divorzio e non ho niente da mettere

3 commenti (espandi tutti)

So poco o niente di economia ma conosco benino la comunicazione di massa.
Smentire con fatti inconfutabili l'affermazione "la vera causa del debito pubblico italiano è il divorzio fra Banca d'Italia e Tesoro" richiede ben più delle due righe che contengono l'affermazione.
E' già la fine del gioco: vince chi comunica un messaggio più recepibile, memorizzabile e ripetibile, "memizzabile" (concetto orribile e parola conseguentemente oscena).
A nessuno importa l'aderenza alla realtà, la reputazione o la preparazione di chi propone certe affermazioni; nella comunicazione "moderna" esiste solo l'attacco, per questo vediamo decine di partiti razzisti e xenofobi avere successo: smentirli è facile ma comporta maggiore fatica da parte del "ricevente", dopo cena è stanco ed ha la panza piena: una partita persa in partenza.
Qualsiasi idiozia propinino alla quinta colonna infame.
Regards

P.S.
Vi ringrazio per aver spiegato a noi quattro (lettori) i rudimenti dell'economia.

se l'argomento portato all'attenzione nel momento dell'abbiocco post-prandiale ci risulta astruso come l'esistenza di una teiera orbitante, mica per questo dobbiamo accettarlo! basta acquisire l'abitudine di pretendere  dai clamanti slogan, prove e ragionamenti. che lavorino loro, mentre noi si digerisce.

anche io so poco o nulla di economia , tuttavia mi pare che capire che si fanno troppi debiti perche' si spende troppo non sia cosi' difficile . forse sarebbe utile invece che dire "il divorzio dalla banca d'italia non ha nessun effetto" spiegare che tale l'effetto ci fu ( oddio spero di non sbagliarmi ,  correggetemi e non linciatemi in caso ) e fu quello di contenere l'inflazione , e anzi il divorzio avvenne proprio con l'obbiettivo di arginare l'inflazione.

in sintesi , spiegare le cose le rende comprensibili anche ai meno esperti