Titolo

Italia e debito: una storia d'amore

1 commento (espandi tutti)

Basta, fine, non ne posso più di discutere con economisti da bar

Mai desiderato fare o diventare un economista.

La mia congettura non credo necessiti di particolari qualifiche, giusto un modico quantitativo di intuizione.

Per chiarirci, in questo thread ho definito questa mia congettura in almeno due diverse maniere:

Negare che la dinamica della struttura demografica abbia un determinato, e sul medio periodo considerevole, impatto sulla dinamica di sviluppo economico, sulla efficienza degli investimenti in conto capitale, sia in infrastrutture che in capitale umano, sulla dimensione dei mercati domestici, sulle decisioni di consumo, di produzione, sulla propensione al rischio ed all'innovazione, a mio avviso é né piú né meno che credere ad un modello superfisso.

Ed ipersemplificando:

la dinamica della struttura demografica ha un impatto sulla dinamica dello sviluppo economico

La risposta non argomentata che ottengo é che tale congettura sia una "personale fantasia", "poco razionale", un "mito".

Mi aspetto che tale risposta possa essere determinata dall'esistenza di una teoria, e di modelli macroeconomici, che tenendo in conto gli scenari di diminuizione della popolazione, e dinamiche della struttura demografica come quello in atto in Italia, mostrino chiaramente la fallacitá della mia congettura.

Dove sono queste teorie e questi modelli macroeconomici?