Titolo

Sotto l'albero di Natale di MPS c'è un Tesoro

2 commenti (espandi tutti)

nel decreto salvarisparmio uscito dal consiglio dei ministri urgente del 23 scorso (e sembra passato un secolo) è compreso anche questo simpatico allegato

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaArticolo?art.p...

che indica la formula con cui verrà calcolato il prezzo di emissione delle nuove azioni MPS, quelle che lo stato ha deciso di sottoscrivere per un importo di circa 6 miliardi. pare proprio una cavolata  galattica: risulterebbe infatti il puro e semplice prezzo medio di borsa degli ultimi 30 giorni, circa euro21.

questo avrebbe lo sconvolgente effetto di premiare e di parecchio gli attuali azionisti (ultimo prezzo e15),  contraddicendo clamorosamente il principio del burden sharing e anche ogni altro principio di ragionevolezza. il decreto interviene con urgenza proprio perchè nel precedente tentativo di aumento di capitale, non si è trovata  anima viva disposta a pagare la nuova azione euro1 (UNO).

sono convinto che di svista tecnica si tratti, di semplice imbecillità che verrà corretta (basta cambiare l'ultima riga) in sede diconversione in legge; non mi pare possibile un disegno nascosto o anche una volontà di azzardo. però 'ste cose non fanno bene alla reputazione politico-bancaria dell'Italia. e forse la bild aveva ragione.

su MPS, lo vedremo dopo l'approvazione del bilancio 2016 (leggo oggi sulla stampa).

Il mio post iniziale di commento all'articolo di Costantino  De Blasi riguardava però un'ipotesi di futuro per il settore bancario-finanziario-assicurativo. Mi pare ci siamo un po' persi su Fassino e su Stato-MPS.