Titolo

La vittoria di Trump: alcuni commenti a temperatura ambiente

3 commenti (espandi tutti)

"iniziamo a far raddoppiare per esempio la spesa per  la difesa"

Chi lo ha detto? O forse è proprio quersto il problema da chiarire!

La spesa per la "Difesa" è funzione della "minaccia". Noi siamo cresciuti in un mondo bipolare e siamo stati abituati alla dimensione Bi o Tri-polare con lo spauracchio del potenziale atomici e dell'alta tecnologia, incluso il "controllo del mondo e degli umani" via etere! Credo che sia tempo di prendere conoscenza che la minaccia cui dobbiamo sottostare oggi è fatta di morti di fame e di idee che si attaccano a un po' di esplosivo e altrettanti bulloni per provocare quanti più morti possibile. Badi bene, la minaccia non è l'ISLAM, che per contro è una religione bella, se non altro, quanto tutte le altre esistenti sulla faccia della terra. Bensi' le Devianze del pensiero ortodosso "sunnita" (nel particolare degli ultimi venti anni!)! Il terrorismo e altre forme di minaccia assimilabili a questo concetto; questa è divenuta la nuova prioritaria minaccia! Se poi ci aggiunge che le nostre uinità navali (pluriarmate e di alta tecnologia, la stragrande maggioranza del loro tempo la passano a recuperare migranti in giro per il mediterraneo, mi lascerà anche dire che forse anche l'Europa dovrà ben incominciare a rivedere gli scopi, la ragione d'essere e la dimensione della propria Forza Armata! ...... E non solo l'Europa

Ho preso la Germania e il raddoppiare perchè notoriamente è una paese che spende poco in percetuale al proprio PIL in difesa, se riduciamo la spesa militare USA e l' occidente volesse mantenere lo stesso livello di spesa, qualcuno dovrà aumentarla, poi se invece la si volesse ridurre allora l' aumento potrebbe avvenire solo in termini relativi. Probabilmente si può ridurre la spesa in termini assoluti o comunque spendere in modo differente sono più che d' accordo e sopratutto per gli europei potrebbe essere occasione e motivo di aggregazione, razionalizzazione delle proprie forze militari e di una strategia comune, potrebbe essere un altro tassello d'integrazione europea, anche se a vedere i risultati attuali non sono super ottimista.

Sulla questione ISLAM e devianze ricordo un suo post che mi sono gustato di quest' estate I got it!

Concordo con lei. Purtroppo gli egoismi prettamente di natura "politica" (Francia potenza nucleare e differente percezione del mutamento dovuto all'immigrazione) sono ancor oggi prevalenti. Spero comunque che se Trump riuscisse a mettere l'Europa di fronte alle sue reali responsabilità, costringendola ad atteggiamenti non più palesemente indotti dalle decisioni USA, beh le cose dovrebbero se non altro far capire che la Russia, nel caso dell'Ucraina, non puo' essere più vista come nazione "nemica" pronta all'invasione dell'Europa, ma bensi' come nazione che si è schierata al fianco di parte della popolazione ukraina che ancora oggi sente la spinta delel proprie radici culturali. Un po' come fece l'Austria ai tempi della Sud Tirolen Wolspartie in Alto Adice negli anni 50. Solo il dialogo tra opposte fazioni potrà risolvere il problema. Forse con la completa auronomia delle aree interessate?