Titolo

La vittoria di Trump: alcuni commenti a temperatura ambiente

3 commenti (espandi tutti)

NATO

Fabio Ghia 18/11/2016 - 23:59

La politica dello Stay behind ha per scopo quello di continuare a primeggiare attraverso l'istaurazione di equilibri quanto mai instabili. Più caos e instabilità c'è, megli gli Stati Uniti potranno continuare a primeggiare nel mondo. D'altra parte basta copnsiderare l'economia reale americana nell'ultimo quinquennio per rendersi conto che Obama ha lavorato solo e unicamente per creare insatbilità; unica soluzione per continuare a gestire situazioni di crisi pur non essendone più in grado. Senza "rivali" è ben facile continuare ad apparire anche quando il declino incomincia a manifestarsi. Credo che Trump miri proprio a dinuire il ruolo degli USA in ambito NATO, affinche l'Europa si possa incasinare in primapersona senza più l'ombrello statunitense. I mercati del Pacifico, che hanno dimostrato di essere molto più appetibili, chiamano a una revisione delle partnership a livello mondiale per gli USA. Se, come credo, Trump abbandonerà l'Arabia Saudita a se stessa (è la Potenza Regionale voluta da Obama e per la quale è nato lo Stay behind nell'area), l'intero quadro geostrategico cambierà a vantaggio della Russia che potrà definitivamente portare la Siria di Assad al tavolo di pacificazione. I casini nasceranno, dunque, per la definizione dei confini della nuova Siria, del nuovo Iraq e, forse, anche della Turchia. Finalmente i danni provocati dall'accordo UK e Francia si Sykes Picot, sulle zone di influenza, volgeranno al termine e a voce in capito (FORSE!) sarà chiamata l'U.E.. Gli USA, ora come allora, le proprie scelte energetiche le hanno già fatte e, sinceramente, non vedo più quali grandi interessi hanno da curare in Mediterraneo

 Fabio, difficile seguirti visto che condensi in maniera  sbrigativa uno scenario che richiede maggiore estrapolazione.

l'Arabia Saudita, ad esempio, non è certo stata oggetto di coccole solo da parte di Obama

 questa nazione fa parte  della fascination sia democratica che repubblicana da decenni tornado indietro fino alla amministrazione F Rosevelt anni  trenta.

Faremmo meglio a dar tempo al DT di creare il suo team di governo, prendere possesso della Casa Bianca ed esternare il suo pensiero prima di azzardare commenti.

Sauditi

Fabio Ghia 19/11/2016 - 10:41

Giuliana, lasciami dire che tu rappresenti cio' che io penso della maggioranza degli americani. Continuate a guardare il mondo da un'ottica interna concentrata sugli stati uniti stessi. Cio' che accade nel mondo è visto solo come USA guida mondiale per l'affermazione di un concetto di democrazia e Libertà che, per contro, non APPARTIENE a (molte) altre culture e civiltà del mondo. La creazione di Al Qaeda, Alm Nousdra, AQ Maghreb, Shabab e financo l'inizio dell'ISIL, non sono altro che una conferma a quanto ho accennato. Tutte organizzazioni nate e sovvenzionate dal pensiero Wahabita radicale dell'Arabia Saudita (poi delegato al Qatar soprattutto a fini di proselitismo sunnita (wahabita!) in particolare per i paesi toccati dalle rivoluzioni). Purtroppo le stesse sono state generate con l'avvallo, se non la sponsorizzazione, degli USA. Obama, la Clinton e la loro amministrazione ne sono stati i massimi interpreti, ma non di meno Bush padre e figlio si sono dimostrati tale.  Pensa un po' solo alla prima guerra del Golfo. Gli USA sono entrati in guerra contro l'Iraq perchè spronati dall'Arabia Saudita a causa delle preoccupazioni nate per l'invasione irakena del Kwait che, a detta dei Sauditi, avrebbe potuto insistere anche sull'AS e gli Emirati. Cosi' gli interventi USA in IRAQ 2, Afghanistan, Libia, Siria ....... TUTTI in accordo, se non richiesti dall'Arabia Saudita. Obama, ha reso palese la nascita di questa "nuova" potenza Regionale nel suo discorso del Cairo del 2009. Importantissimo perchè parlo' anche di LIBERTA' per l'Islam e pieno sostegno ai "fratelli musulmani" ....... senza minimamente sapere che nella cultura islamica il concetto di LIBERTA' non esiste, anzi è Haram (proibito). Solo Dio è l'unico depositario delle scelte dell'uomo! In parole più accessibili al volgo ....... sto parlando della "predestinazione", il Maktub dell'Islam! Vorrei continuare, ma rischio di annoiarvi, avendo già strabordato (termine marinaro!) e di molto dal tema trattato nell'articolo. Per tornare all'origine, .... secondo me Trump ha intuito questo passaggio e prenderà provvedimenti, soprattutto dal punto di vista diplomatico chi gli autori principali del "deviazionismo" salafita, tar cui brillano l'Arabia Saudita e, seppur con molte cautele e differenze, l'Iran!