Titolo

Perché gli studenti del Sud ottengono voti più alti alla maturità?

1 commento (espandi tutti)

La differenza più grande confrontando le distribuzioni OCSE/PISA ed i risultati scolastici è che al sud non si boccia abbastanza (trave, parliamo del 20% della popolazione scolastica). Per non bocciare si fanno due cose 1- si alzano tutti i voti e 2- si abbassa il livello medio delle competenze trasmesse alla classe (i dati Invalsi dimostrano che in ingresso---2 elementare---i risultati sono omogenei).

Infine, visto che i voti che sarebbero in assoluto 93-94 sono comunque 50 punti più alti dei 43-44 (che sono diventati 60) i 100 sono effettivamente più di quello che dovrebbero essere. Quindi, ci saranno un 5-6% (pagliuzza) di 100  che non sarebbero tali al nord (guardo la Campania).

Chiaramente non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire (mi si attribuisce un tentativo di difendere le elite del sud di cui non faccio parte e che non apprezzo) ed andare in giro a dire che si dovrebbe bocciare il 20% degli studenti del sud non raccoglie simpatie. In tutto questo mi sono pure letto il rapporto Invalsi 2016 che riporta dati fino al 95 percentile e quindi lascia pure il dubbio se i voti ottenuti dal miglior 5% sia stato usato.