Titolo

Perché gli studenti del Sud ottengono voti più alti alla maturità?

2 commenti (espandi tutti)

se è conoscenza comune che al Sud i voti sono ''più facili'' allora semplicemente il segnale dato dal voto verrà reinterpretato a seconda della provenienza geografica (Brusco)

Con un problema però: se anche al Sud ci sono studenti eccellenti, per quanto rari, com'è ben possibile, il voto non permette di distinguerli dai mediocri che pure hanno il massimo dei voti. Discriminazione invece più affidabile dove il massimo dei voti è riservato a pochi studenti mediamente molto bravi. Alla fin fine, quindi, gli studenti meridionali più bravi possono venire danneggiati.

Corretto

sandro brusco 23/8/2016 - 13:36

In sostanza i più danneggiati sarebbero gli studenti eccellenti del Sud, a cui verrebbe tolta la possibilità di segnalare in modo efficace il proprio valore. Se passasse l'idea che ''100 in Puglia è equivalente a 90 in Lombardia'' (numeri a caso) allora gli studenti pugliesi che meriterebbero 100 in Lombardia non avrebbero alcun mezzo per uguagliare la forza del segnale di un 100 in Lombardia. Però se questo fosse il problema principale dovrebbero essere i governatori del Sud a protestare, non quelli del Nord. Dato che accade il contrario, il ruolo burocratico-amministrativo del voto sembra essere più importante.