Titolo

Ancora sugli 80 euro

3 commenti (espandi tutti)

Comunque mi piacerebbe ricevere qualche commento sulle considerazioni più generali che ho fatto sulla logica degli interventi del governo e la ridefinizione del welfare che implicitamente sta portando avanti...

La logica che è apparsa a tutti è quello del regalo elettorale ai lavoratori dipendenti.
Ora capisco che non si possa cambiare il fisco italiano in pochi mesi e nemmeno forse in due anni ma qui non si è nemmeno iniziato. Capisco anche che per poter aumentare la spesa sociale vera (ammortizzatori socliali, assistenza, politiche per la casa e la famiglia) bisogna mettere mano alla spesa pubblica (spending review) e ridefinire i compiti dello Stato (che ora fa troppo e male mentre dovrebbe fare meno cose ma molto meglio) ed anche qui in questi due anni non si è visto nulla, a mio avviso.
In queste condizioni un governo incapace cosa fa? Beh, il classico intervento è quello sul fisco. Una esenzione, una detrazione ed il gioco è fatto. Non mi pare che Renzi quindi abbia fatto qualche cosa di nuovo. Il fisco italiano è pieno, fin dai tempi della DC e dei vari pentapartiti, di esenzioni, regalie, detrazioni, deduzioni, casi particolari, frutto di regalie elettorali per voto di scambio. Renzi ne ha fatta solo una piu' grossa e l'ha fatta pure male, considerando che alcune centinaia di migliaia di incapienti (che non lo erano prima) ora dovranno pure restituire il regalo. Non dubito che pero' il governo troverà una pezza per questa situazione. Sono bravisimi in questo. La pezza sulla pezza della toppa peggiore del buco. Come sempre :-)

Comunque considerare incapiente chi guadagna meno di 7'500 è un'assurdità totale. Mi pare che il reddito mediano in Italia sia 24'300€ ma come noto non è uguale in tutta l'Italia. Bisognerebbe avere una definizione piu' rigorosa di incapienza (per esempio chi sta sotto un certo percentile di reddito) e modularla nel paese, perché 8'000 euro a Bolzano sono una cosa molto diversa dagli stessi € ad Enna. Ma qui entreremmo in pieno nel tema del federalismo fiscale (quello vero) a saremmo OT.

welfare

David 6/6/2016 - 19:37

Sarebbe molto interessante leggere su noisefromamerika qualcosa di documentato sulla trasformazione del welfare negli ultimi 20 anni. A parte il sistema pensionistico e, in parte, quello sanitario (anzi: quelli sanitari) e quello occupazionale, si è discusso pochissimo di altri settori del welfare (povertà, famiglia, disabilità, etc.) che coinvolgono milioni di persone e famiglie.

Si può fare. Sul sistema pensionistico ci sono molti post; su quello sanitario ti suggerisco di leggere quelli di Paolo Piergentili che sono recenti