Titolo

Ancora sugli 80 euro

1 commento (espandi tutti)

Innanzitutto definisce il bonus

"tecnicamente un credito di imposta sull’IRPEF riservato ai lavoratori dipendenti con redditi medio-bassi"

quando invece è una sovvenzione ai redditi bassi che il governo ha voluto VESTIRE da credito di imposta per fare apparire un calo di pressione fiscale. Poi quando dice

" dato di fatto è una detrazione fiscale"

glissa totalmente sul fatto che mentre le detrazioni che avevamo imparato a scuola erano importi fissi, avevano un presupposto oggettivo o soggettivo (un tipo di reddito, l'avere figli...), qua abbiamo la detrazione circolare che dipende dal reddito con effetti di circolarità. Infine non affronta il problema di coloro che devono restituire perché hanno altri redditi che elevano il "reddito da considerare" (es cedolare secca): perché un reddito mediobasso dev'essere esposto a questa tiritera? Ridocolo difendere il governo dicendo che aveva pubblicato in anticipo l'algoritmo e le tabelle: il governo è responsabile di un sistema fiscale semplice, chiaro e fluido, non di mettere in anticipo in evidenza dei calcoli astrusi.