Titolo

Ancora sugli 80 euro

1 commento (espandi tutti)

3. Maggiori adempimenti per il datore di lavoro. Il lavoratore dipendente che ritiene di averne diritto deve fare una richiesta al datore di lavoro che, in quanto sostituto d'imposta, deve verificare il diritto al bonus e quantificarlo ex ante in base ad una previsione di reddito. I dati vengono poi trasmessi a consuntivo all'amministrazione finanziaria per le verifiche.

Ecco, da questo punto emerge secondo me chiaramente quello che avevo già discusso altrove (e credo anche qui come dibattito ai precedenti post) e cioè che è il datore di lavoro a compiere il primo accertamento e pagare subito gli 80.--€ in busta. Poi in sede di conguaglio col fisco in datore compenserà ma intanto per le casse del datore di lavoro è un'uscita netta in più, mese per mese.